Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1485
MODICA - 24/11/2007
Attualità - Modica - Sinergia tra Polizia e Carabinieri

Strade più sicure
con il poliziotto di quartiere

E’ la concretizzazione del concetto di "Polizia di prossimità" Foto Corrierediragusa.it

Saranno tre le zone della città coperte dal nuovo servizio del poliziotto di quartiere. Due saranno coperte dai carabinieri ed una dalla polizia di stato. Le zone interessate , almeno in questa prima fase , saranno il quartiere S. Cuore ed il centro storico con turni dalle 8 alle 14 e dalle 14 alle 20.

Le motivazioni ed i dettagli dell’istituzione del servizio voluto dal ministero dell’interno, avviato già in provincia a Ragusa e Vittoria, sono stati spiegati nel corso di una conferenza stampa tenuta nei locali del commissariato di polizia.

Il dirigente del commissariato Maria Antonietta Malandrino (al centro nella foto) ed il capitano dei carabinieri Marco Latini (nella foto dopo la Malandrino) hanno presentato il progetto; questo parte dalla necessità di una presenza più capillare sul territorio non necessariamente legata a controlli di polizia o legati ad episodi di criminalità.

Il poliziotto di quartiere si differenzia anche dalla divisa che indossa, vuole essere il tramite tra quanti vivono ed operano nel quartiere e le istituzioni. Si tratta della concretizzazione del concetto di polizia di prossimità che il ministero ha voluto avviare già da qualche anno.

Gli addetti al servizio sono stati formati in modo specifico e potranno essere utilizzati solo in questo settore; avranno in dotazione telefoni di istituto e palmari per essere più facilmente rintracciabili da quanti chiedono informazioni o segnalano guasti e pericoli.