Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 532
MODICA - 15/03/2010
Attualità - L’edicola votiva di S. Giuseppe versa in cattive condizioni

Modica: una "tribunedda" da recuperare

Paolo Nigro lo ha chiesto al sindaco per valorizzare il bene
Foto CorrierediRagusa.it

Far rivivere S. Giuseppe. L’immagine del santo è da quasi un secolo racchiusa in una edicola votiva in piazza Monumento(nella foto), la cosiddetta «tribunedda», risalente al 1924.

L’edicola è stata in origine realizzata con le donazioni ed i fondi della confraternita della vicina chiesa del Rosario ed ospita al suo interna una pregevole opera del canonico Orazio Spadaro, pittore di cui sono note in città numerosi dipinti di varie tematiche. L’edicola si presenta da qualche anno priva di illuminazione ed in uno stato di abbandono visto che non è illuminata in quanto l’impianto elettrico è stato disattivato e gli stessi infissi in legno mostrano segni evidenti di deterioramento.

L’edicola è tuttavia punto di attrazione e di interesse per i tanti frequentatori della piazza per cui Paolo Nigro, capogruppo Udc, ha chiesto al sindaco di intervenire per recuperare l’edicola e di conservarne il valore artistico e culturale anche perché rappresenta una testimonianza della religiosità popolare.