Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1145
MODICA - 30/01/2010
Attualità - Modica: ancora discussioni nell’ultima riunione della civica assise

Modica: consiglio respinge mozione per annullare le multe

Una contravvenzione che otto anni fa ammontava a quasi 26 euro potrebbe essere oggi lievitata, nel caso di mancato pagamento ed iscrizione ai ruoli a non meno di 80 euro

Non ci sono numeri certi ma una stima realistica indica in almeno mezzo milione di euro l’introito che il comune potrebbe incassare se il consiglio comunale approvasse la norma sulla rottamazione dei ruoli. Interessati tutti quegli automobilisti che hanno violato il codice della strada nell’ambito del territorio comunale per mancato uso della cintura e per sosta vietata che sono nelle statistiche del comando dei vigili urbani le contravvenzioni più ricorrenti.

Una contravvenzione che otto anni fa ammontava a quasi 26 euro potrebbe essere oggi lievitata, nel caso di mancato pagamento ed iscrizione ai ruoli a non meno di 80 euro per cui l’interesse di quanti si trovano in queste condizioni è molto alto. L’argomento «rottamazione dei ruoli» è approdato così in consiglio su iniziativa del consigliere Nino Gerratana ma sull’argomento il consiglio si è spaccato e si è poi aggiornato. I trasgressori devono attendere l’evolversi della situazione ed augurarsi che il consiglio approvi la delibera per risparmiare non meno del 50 per cento.

Per il presidente del consiglio il Garofalo bis non comincia sotto i migliori auspici nonostante il riconfermato presidente aveva chiesto al momento della sua rielezione correttezza e rispetto ai consiglieri; le sue parole si sono perdute al vento con Nino Gerratana ancora protagonista di una forte protesta tanto da imputare all’amministrazione ed alla maggioranza «un atto di pirateria politica ed amministrativa».

Nino Gerratana ne ha anche avuto per il segretario generale che avrebbe sostenuto la tesi dell’amministrazione per compiere un atto illegittimo. Il consigliere indipendente ritiene infatti che la votazione con la quale veniva accolta la rottamazione dei ruoli sia valida perché ai fini del conteggio del numero legale non vanno conteggiati quanti si astengono, come hanno fatto i consiglieri Mpa.

La mozione presentata da Nino Gerratana tende infatti a recuperare le somme dovute dai cittadini per violazioni del codice della strada commesse entro il dicembre del 2004. Per il Pd si tratta di un condono vero e proprio che punisce i cittadini onesti e premia quanti non solo hanno violato la legge ma non hanno ritenuto di pagare magari aspettando il condono. Su posizioni diverse il centro destra che ha sostenuto l’opportunità della mozione anche per venire incontro ai cittadini nei confronti dei quali si opererebbe un atto di clemenza mettendoli in condizione di non pagare tasse e more sull’originale importo della contravvenzione.

Dopo il dibattito la votazione con i numeri che danno ragione al centro destra, 10 voti, contro il centro sinistra, 9 voti; si astiene Mpa ma forse è tutto da rifare; se ne riparlerà la prossima settimana e per il momento il consiglio ai trasgressori è di tenere le multe ancora nel cassetto in attesa di chiarimenti.