Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 580
MODICA - 26/01/2010
Attualità - Modica: corsi ridotti, lezioni a distanza e studenti preoccupati

Modica: l´università delle incognite e dei mille problemi

La chiusura dell’esperienza universitaria in città per via del debito di sette milioni accumulato negli anni, ancora non onorato, sta creando parecchi disagi
Foto CorrierediRagusa.it

Corsi ridotti, lezioni a distanza e studenti preoccupati. E’ la situazione poco rassicurante dell’università a Modica Alta. I corsi di scienze del governo e dell’amministrazione stanno gradatamente andando verso l’esaurimento naturale. La chiusura dell’esperienza universitaria in città per via del debito di sette milioni accumulato negli anni, ancora non onorato, sta creando parecchi disagi agli studenti. In assenza di nuovi iscritti a Modica, le lezioni per gli studenti del secondo anno sono state spostate a Catania, mentre quelle del terzo proseguiranno a Modica fino alla scadenza naturale.

Sono interessati un centinaio di studenti in tutto, che si possono avvalere del tutor, una figura che consiste nell’assistenza dei docenti disponibili in sede, che seguono da vicino gli studenti frequentanti, che si possono peraltro avvalere di alcune lezioni on line in collegamento con la sede di Catania. Agli studenti che frequentano le lezioni se ne sommano tuttavia non meno di altri duecento, che risultano fuori corso e non frequentanti, ma che dovrebbero completare il loro corso di studio.

Per quelli del secondo anno della specialistica, l´università di Catania ha garantito ad inizio anno un tutoraggio che permettesse di frequentare e sostenere gli esami a Modica. Le lezioni del terzo anno della triennale sono regolarmente iniziate. Invece gli studenti della specialistica, da ottobre a oggi, sono ancora in attesa di sapere quando inizieranno i corsi dell´ultimo anno. Cinque esami che li separano dal traguardo finale.

Una situazione difficile, anche perché lascia gli studenti nel limbo, nonostante l’impegno del preside della facoltà Giuseppe Barone, che ha rassicurato i 40 studenti iscritti, specificando che accoglierà le loro esigenze. Una riunione con gli studenti è stata programmata per questa settimana con Giuseppe Barone, anche se i margini di manovra sono molto stretti. Una soluzione ipotizzata è quella di dare il via alle lezioni nel secondo semestre, a partire da febbraio, ma in soli quattro mesi gli studenti dovranno affrontare cinque esami e seguire nel frattempo le lezioni.

(Nella foto l´ingresso dell´università a Modica)