Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 632
MODICA - 05/01/2010
Attualità - Modica: 9 alloggi popolari saranno realizzati in via Silla

Fondi piano casa , Modica unico comune ibleo ammesso

Soddisfatto il presidente dello Iacp Giovanni Cultrera

Nove appartamenti nuovi di zecca sorgeranno ben presto in via Silla, su un terreno di proprietà dell´Istituto autonomo case popolari nei pressi dei giardini pubblici e dei vecchi alloggi popolari a schiera. Modica è difatti l’unico comune della provincia iblea ad aver beneficiato dei fondi del piano casa concordato con la conferenza unificata tra Stato e Regioni e con il Cipe, approvato con il decreto del Presidente del consiglio dei ministri del 18 luglio scorso. Sarà infatti avviata a breve la ripartizione dei fondi per la realizzazione di questi alloggi, che si tradurrà in positivi risvolti sociali, sottraendo dalle strade le famiglie meno abbienti, ampliando al contempo l’offerta di lavoro nel settore edile.

Uno spiraglio di luce per chi non può permettersi un tetto. Ma c’è anche qualche ombra, costituita dal taglio dei fondi destinati alla Sicilia e spostati, manco a dirlo, in favore del Nord. Uno stato di cose che ha determinato l’insufficienza dei fondi per la costruzione di tutti e nove gli alloggi a Modica. Il decreto Matteoli assegna difatti alla Sicilia solo due milioni e trecento mila euro, a fronte dei 17milioni di euro stanziati dalla Campania in su. Oltre a Modica, l’altro comune siciliano che beneficerà dei fondi è Leonforte, in quanto, come palazzo San Domenico, ha presentato in tempo utile i progetti per la realizzazione degli alloggi popolari grazie a questi fondi.

La cattiva notizia è però data da questo taglio complessivo di circa 200mila euro per entrambi i comuni. Modica beneficerà di conseguenza di circa 925mila euro, invece di un milione e 140mila euro, così come in un primo momento stabilito. Modica avrà nove appartamenti, Leonforte dieci. «Vedremo di reperire i fondi mancanti – dichiara il presidente dello Iacp Giovanni Cultrera – per realizzare nei prossimi mesi tutti i nove alloggi previsti dal progetto e invito le altre amministrazioni – conclude – ad attivarsi in tempo utile come ha fatto Modica e consentirci di concretizzare lo stesso progetto in altre aree di nostra proprietà».