Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:06 - Lettori online 909
MODICA - 05/01/2010
Attualità - Modica: chiesto l’aiuto della Regione per pagare quanto dovuto a Scicli

"San Raffaele" vede e provvede per i debiti di Modica?

Il conferimento dei rifiuti per tre anni nella discarica sciclitana di San Biagio è costato quasi sette milioni di euro. Paga il governatore?
Foto CorrierediRagusa.it

"San Raffaele" aiutaci tu. Al sindaco di Modica Antonello Buscema non resta altro da fare che rivolgersi al presidente della Regione, per uscire dall’imbuto in cui si trova dopo che il comune di Scicli ha reclamato in via ufficiale e senza più remore il credito di 6 milioni 772 mila euro che vanta per l’utilizzo della discarica di S. Biagio.

L’incontro tenuto al palazzo comunale di Scicli tra Giovanni Venticinque ed Antonello Buscema, insieme a dirigenti dei due enti ed i due assessori al bilancio, Angelo Giallongo per Scicli e Giuseppe Sammito per Modica, è servito a confermate che il debito va pagato e che è fuori bilancio.

Non esiste infatti una voce nel bilancio comunale di Modica che registri il debito accumulato fino al 2004. Antonello Buscema non ha inoltre alcuna disponibilità di cassa e per riconoscere il debito deve attuare il passaggio in consiglio comunale. Una strada lunga e tortuosa per cui il sindaco di Modica è orientato a chiedere a Raffaele Lombardo, grazie ai buoni uffici di Riccardo Minardo, che la regione paghi per il momento il credito di Scicli e lo addebiti poi a rate sui futuri trasferimenti a favore di palazzo S. Domenico.

Questa è la strada che Antonello Buscema vuole percorrere e che Giovanni Venticinque condivide anche perché se Scicli insiste con il pagamento del credito manda Modica in dissesto e perde le speranze che il debito sia onorato da qui a qualche anno. Quale segno distensivo Giovanni Venticinque ha chiesto al Tar di concedere 60 giorni al comune di Modica prima di insediare il commissario ad acta; nel frattempo Antonello Buscema deve muoversi a tutti i livelli e sperare che le sue preghiere vengano esaudite.

(Nella foto da sx il sindaco di Modica Antonello Buscema e il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque. Nel riquadro al centro il presidente della Regione Raffaele Lombardo)