Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 800
MODICA - 30/12/2009
Attualità - Modica: cerimonia di premiazione, assegnati i premi di studio 2009

La Fondazione Grimaldi premia gli studi della città di Modica

Assegnate tre borse di studio ad altrettante laureate presso l’ateneo di Catania

Si è tenuta a palazzo Grimaldi la cerimonia di consegna dei premi di studio istituiti dalla fondazione Giovan Pietro Grimaldi. Le borse di studio sono andate a tre giovani laureate che hanno presentato tesi di laurea sulla storia e l’economia della città e del suo comprensorio.

La commissione giudicatrice, presieduta da Francesco Milazzo, ordinario di diritto romano all’università di Catania,dal presidente della fondazione Orazio Sortino e da Roberta Galfo, componente del consiglio di amministrazione, ha assegnato il primo premio, consistente in un assegno di 500 € ad Elisa Roccuzzo per la tesi su «Giardini storici del territorio dell’antica Contea di Modica», laureata in Scienze naturali.

Secondo posto ex aequo ad Enza Migliore, assegno di 250 €, laureata in Lettere Moderne, per la tesi « Immagine della Contea di Modica in Serafino Amabile Guastella» e a Maria Sortino per la tesi su «Sviluppo economico e trasformazioni sociali nel tessuto urbano di Modica».

Francesco Milazzo ha sottolineato nella sua presentazione lo stretto collegamento tra la fondazione e l’ateneo catanese ed il prezioso ruolo svolto dalla fondazione a supporto degli studi dei giovani iscritti all’università di Catania. Il presidente Orazio Sortino ha ricordato come la mission della Giovan Pietro Grimaldi è proprio quella di aiutare i giovani così come si evince dallo statuto voluto a suo tempo dal suo fondatore.

Il recital di Fatima Palazzolo che ha interpretato le poesie di Mariannina Landolina,moglie di Giovan Pietro Grimaaldi, e l’accompagnamento di Francesca Guccione al violino hanno chiuso la cerimonia tenuta alla presenza di rappresentanti istituzionali e del mondo della cultura.