Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1357
MODICA - 09/12/2009
Attualità - Modica: i lavori del parco sono fermi, ma riprenderanno a gennaio

Modica: la bambinopoli abbandonata di Monserrato

La Regione si è impegnata a trasferire a breve 800mila euro alla ditta appaltatrice

La bambinopoli abbandonata. E’ quella del costruendo parco di Monserrato, i cui lavori sono stati sospesi per carenza di fondi. I giochi destinati ai più piccoli rischiano d’essere fagocitati dall’erba alta, conferendo al paesaggio un’atmosfera surreale. L’ennesima incompiuta? Lo sostiene il consigliere provinciale Marco Nanì, che, a questo proposito, aveva scritto una nota rivolta a palazzo San Domenico per chiedere conto e ragione di questo stato di cose. A rispondere a stretto giro di posta è stato l’assessore comunale Giorgio Cerruto, che si affretta a diradare i dubbi sul futuro dell’opera. «Il parco di Monserrato si farà – dice Cerruto – e anche la bambinopoli sarà completata, visto che ne è parte integrante».

Ma perché i lavori sono fermi da mesi, come evidenziato da Nanì? «Avevamo esaurito i fondi disponibili – dice Cerruto – ma da qualche giorno la Regione ha reperito la somma necessaria al completamento dell’opera, i cui lavori, per un importo complessivo di circa 800mila euro, dovrebbero riprendere verso la fine di gennaio 2010. A differenza di quanto dichiara Nanì – spiega l’assessore – l’opera non è finanziata con i soldi delle casse comunali, ma con appositi fondi previsti dall’assessorato regionale al territorio ed ambiente per la valorizzazione dei polmoni verdi delle città.

La Regione si è impegnata a trasferire la somma a breve alla ditta appaltatrice dei lavori, per il completamento degli stessi. Inoltre – conclude Cerruto – una perizia di variante al progetto ha ulteriormente rallentato l’iter di completamento del parco, che, ben presto, diventerà una realtà». La struttura prevede, oltre alla bambinopoli, un ampio parcheggio, nonché delle aree attrezzate per la sosta, ampi e comodi camminamenti lungo la collina di Monserrato e strade di accesso larghe e asfaltate.