Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1050
MODICA - 06/12/2009
Attualità - Modica: nell’ambito di un partecipato convegno di studi

Modica ha celebrato lo storico e poeta Raffaele Poidomani

Ad alternarsi sul pulpito in questa due giorni sono letterati e accademici delle Università di Catania, Palermo, Bari e Bologna

Il poeta e il giornalista, il narratore e lo storico, l’umorista e il politico: è un Raffaele Poidomani a tutto tondo quello che emerge, insieme alle sue opere, dal convegno di studi «Raffaele Poidomani Moncada – Pellegrino di Sogni» che si tiene in questi giorni al Teatro Garibaldi: un convegno nazionale per un intellettuale eclettico, versatile, dalla produzione complessa e sfaccettata, che viene per la prima volta letta globalmente da studiosi di diverse università italiane, per restituirle senso e spessore. Ad alternarsi sul pulpito in questa due giorni sono letterati e accademici delle Università di Catania, Palermo, Bari e Bologna, che il prof. Antonio Sichera e il prof. Giuseppe Barone hanno invitato ad avvicinarsi a questo affascinante personaggio, in molti casi per la prima volta.

Grazie a questa loro disponibilità e allo sguardo scevro da pregiudizi, hanno saputo restituirne un ritratto completo, a cominciare, naturalmente, dal Poidomani narratore. Sin dall’intervento del prof. Giuseppe Savoca, che ha introdotto i lavori, è stato discusso il ruolo di Poidomani nella letteratura siciliana e italiana del Novecento. Ma non meno degna di essere finalmente recuperata è la figura del Poidomani giornalista, così come quella dello storico e persino del satirico, che ha saputo condurre straordinarie inchieste storiche e sociali.

Nelle quattro sessioni del Convegno organizzato con convinta determinazione dall’Amministrazione Comunale modicana, sono intervenuti i docenti Giuseppe Barone, Giuseppe Savoca, Nunzio Zago, Rosa Maria Monastra, Giuseppe Palazzolo, Sebastiano Vecchio, Rosalba Galvagno, Marina Paino, Giuseppe Traina, Manuela Spina, Antonio Di Silvestro, Nicolò Mineo e Giancarlo Poidomani dell’Università di Catania, Domenica Perrone e Natale Tedesco dell’Università di Palermo, Pasquale Guaragnella dell’Università di Bari, Andrea Battistini dell’Università di Bologna.

Fondamentale sarà a questo punto, a trent’anni dalla morte di questo discusso intellettuale avvenuta il 14 Marzo 1979, dare alle stampe in tempi brevi gli atti del Convegno e così anche far uscire finalmente l’approfondimento della figura e dell’opera di Poidomani dall’ambito locale, coerentemente con una visione della politica culturale che, come sarà anche per le imminenti manifestazioni natalizie, non vuole fermarsi all’organizzazione degli eventi ma piuttosto investire in modo sistematico su iniziative che abbiano valore per la Città.