Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 449
MODICA - 06/12/2009
Attualità - Modica: con i lavoratori si schiera il sindacato Isa

Modica: netturbini pronti allo sciopero della fame

I lavoratori, se non avranno certezze entro il 14 dicembre, si apprestano a trascorrere un Natale al freddo e al gelo, e soprattutto, a stomaco vuoto

Operatori ecologici pronti allo sciopero della fame. Si ripropone, come in un circolo vizioso, la protesta dei netturbini, sempre bramosi di una retribuzione più puntuale e di un futuro lavorativo meno incerto. I lavoratori, se non avranno certezze entro il 14 dicembre, si apprestano a trascorrere un Natale al freddo e al gelo, e soprattutto, a stomaco vuoto.

I netturbini, che hanno proclamato lo stato di agitazione, come accennato chiedono un pagamento più puntuale degli stipendi e la stabilizzazione per i colleghi ancora inquadrati con contratto a tempo determinato, dopo il recente passaggio di consegne tra la «Busso» e la «Puccia» nella gestione del servizio di raccolta dei rifiuti.

A sostenere gli operatori in questa ennesima battaglia è il segretario provinciale del sindacato Isa Giorgio Iabichella, il quale evidenzia «le difficoltà incontrate giorno dopo giorno dai lavoratori, umiliati e tenuti sulla corda anche sotto le vicine festività da un’amministrazione incapace di risolvere la problematica alla radice». Il sindaco Antonello Buscema e la sua giunta, con in testa l’evanescente assessore all’ecologia Tiziana Serra, hanno a disposizione una settimana abbondante per far trascorrere un sereno Natale ai netturbini e alle loro famiglie.