Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 843
MODICA - 30/11/2009
Attualità - Modica: l’originale effetto scenico sulla facciata della chiesa di S. Pietro

Modica: la Madonna di Raffaello illumina il Natale

A dicembre concerti e mostre, la provincia vuole il presepe vivente a S. Giuseppe U’ Timpuni Foto Corrierediragusa.it

Sulla facciata della chiesa di S. Pietro si accendono le luci di natale. E’ l’avvio ufficiale delle manifestazioni che l’amministrazione ha programmato fino all’epifania.

Sarà una seconda edizione di «Modica Necessaria est», stavolta in versione invernale, dopo il debutto nel periodo estivo, con l’intento di promuovere e coinvolgere soprattutto le energie e le professionalità locali. L’effigie della Madonna della Seggiola di Raffaello Sanzio è così comparsa sull’ordine inferiore della chiesa di S. Pietro(nella foto) grazie ad un gioco di luci e specchi che ha attratto l’attenzione di turisti e residenti per un effetto finale molto gradevole.

La chiesa resterà illuminata con questo gioco di luci ogni sera dalle 18 alle 2 del mattino fino al sei gennaio. La realizzazione, costata seimila euro, è affidata alla «Creative eventi» di Catania che propone per la prima volta questo tipo di arredo scenico in provincia.

L’amministrazione completerà l’illuminazione artistica del corso Umberto ed ha previsto anche luminarie di natale nella frazione di Frigintini. Per la settimana che va dal 23 alla fine dell’anno sono previsti in programma una serie di appuntamenti musicali nelle chiese della città; S: Pietro, S. Giorgio, S. Maria, Madonna delle Grazie, ospiteranno infatti concerti di musica sacra mentre altri gruppi di folk siciliano si esibiranno in varie location.

Il natale 2009 potrebbe anche vedere il ritorno del presepe vivente per iniziativa dell’amministrazione provinciale. La sede del presepe prescelta è quella di S. Giuseppe U’ Timpuni dove è stata recentemente ultimato il parco attrezzato. Si tratta di un’area all’ingresso della città, illuminata , dotata di sentieri pedonali, che potrebbe assolvere al meglio a contenitore del presepe vivente.