Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 919
MODICA - 05/11/2009
Attualità - Modica: l’amministrazione ha adottato la delibera passando l’atto al consiglio

17milioni per il completamento del cimitero di Modica

Una impresa si occuperà dei lavori concretizzando il progetto ed assumerà anche l’onere della manutenzione per venti anni

Un investimento da 17 milioni per l’ampliamento del cimitero di piano Ceci. L’amministrazione ha adottato la delibera di giunta passando l’atto al consiglio comunale per l’approvazione definitiva. La realizzazione delle nuove aree da destinare alla costruzione di loculi e tombe di famiglia avverrà con il sistema del project financing secondo un collaudato schema che ha già consentito in città di costruire una scuola nuova.

Una impresa si occuperà dei lavori concretizzando il progetto ed assumerà anche l’onere della manutenzione per venti anni. I tempi di realizzazione sono previsti in due anni dal momento della consegna dei lavori. L’ente non avrà alcun ritorno dall’ampliamento del cimitero perché il contratto prevede che l’impresa possa incassare le somme derivanti dalle vendite delle tombe e degli spazi a disposizione presso il cimitero comunale per il periodo di venti anni. Solo con l’ampliamento si potranno dare risposte ai numerosi cittadini che attendono da anni la concessione di spazi per la costruzione di tombe ed anche di loculi; a piano Ceci infatti mancano oggi anche sufficienti spazi per l’inumazione e le pressioni provenienti da più parti hanno indotto l’amministrazione ad accelerare i tempi.

Con il progetto di ampliamento saranno costruiti nove mila loculi in più nelle aree adiacenti all’attuale perimetro della struttura di piano Ceci. Oltre ai loculi sono anche previsti 2650 ossari che secondo una indagine svolta dagli uffici sulla base delle richieste avanzate dalle famiglie sono anno dopo anno sempre più richiesti. Sono previste inoltre 362 tombe di famiglia che dovranno essere costruite grazie alle concessioni edilizie rilasciate dall’ufficio tecnico.

Lo stesso sarà per le edicole; queste sono gruppi da sei, otto, dodici tombe che riuniscono tombe di una stessa famiglia o di gruppi familiari. L’offerta di novemila loculi e delle altre tipologie di tombe soddisferà la domanda della città per almeno i prossimi dieci anni anche perché man mano andranno dismesse le tombe non utilizzate o per le quali è scaduta la concessione. Nella nuova area di piano Ceci è prevista anche una chiesa da 300 posti a sedere che sarà il punto nevralgico del cimitero oltre all’attuale altare che si trova alla fine del viale di ingresso e dove vengono tenute tutte le manifestazioni civili e religiose ufficiali.

Il progetto approvato prevede anche un nuovo sistema di viabilità che è al momento il tallone di Achille per chi deve recarsi a piano Ceci soprattutto nei giorni di grande affluenza. La strada di collegamento in entrata dalla ex Ss115 e quella in uscita, direzione quartiere Dente, saranno ampliate. Previsti anche numerosi parcheggi attrezzati e pavimentati con accesso diretto all’interno della struttura. Un elemento importante sarà anche l’illuminazione pubblica di aree esterne ed interne per favorire la viabilità, le visite e tutte le attività connesse all’espletamento dei servizi cimiteriali.