Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 908
MODICA - 03/11/2009
Attualità - Modica: celebrati i funerali della giornalista nella chiesa di San Pietro

Premio giornalistico intitolato a Loredana Modica

La proposta sarà discussa e approvata in sede di consiglio comunale
Foto CorrierediRagusa.it

Un premio giornalistico intitolato alla collega Loredana Modica, portata via domenica scorsa dal male incurabile contro il quale combatteva da oltre cinque anni. La proposta, avanzata dal vice sindaco Enzo Scarso, sarà portata all’attenzione della civica assise, che dovrà poi procedere all’approvazione.

Martedì intanto sono stati celebrati i funerali nella chiesa di San Pietro. Una folla immensa ha inteso rendere l’ultimo saluto a Loredana Modica. La chiesa di San Pietro ha contenuto a fatica i parenti, gli amici, i colleghi giornalisti e le autorità istituzionali che hanno ricordato non solo la figura professionale di Loredana, ma anche il suo carattere forte e generoso.

Il vicario foraneo don Umberto Bonincontro ha rimarcato il forte senso di altruismo e lo spirito solidale che animavano Loredana, da sempre impegnata nel sociale soprattutto come volontaria della Protezione civile, i cui colleghi erano presenti in divisa.

Il consiglio comunale dedicherà alla giornalista un minuto di silenzio, in apertura della seduta fissata per mercoledì sera. Poi sarà Enzo Scarso ad illustrare in aula l’idea del premio giornalistico intitolato a colei che viene ricordata come la prima firma giornalistica della nuova generazione a Modica, quella che ha vissuto i veloci e radicali cambiamenti delle modalità e dei tempi per raccontare i fatti e scrivere le notizie.

Dalla macchina da scrivere al notebook, passando dal vecchio fax all’e-mail e a internet, senza dimenticare radio e televisione, Loredana ha vissuto tutto questo, quale corrispondente da Modica del «Giornale di Sicilia», il suo impegno primario.

«La nostra idea – dice Enzo Scarso – consiste nel ricordare in maniera indelebile non solo la figura della giornalista, ma anche quella dell’amica, e della persona impegnata nel sociale, quale volontaria della Protezione civile. Il «Premio giornalistico Loredana Modica» – prosegue Scarso – prevedrà l’istituzione di borse di studio per il giornalismo e attestati d’encomio rilasciati a persone che si saranno contraddistinte per particolari opere meritorie. Faremo in modo – conclude Scarso – di destinare una somma di 15mila euro, per cominciare, al premio giornalistico teso a far rivivere ogni anno il ricordo di Loredana».

IL RICORDO DI LOREDANA
In lutto il giornalismo in provincia di Ragusa. E’ morta Loredana Modica, 44 anni, corrispondente da Modica del Giornale di Sicilia e già segretario provinciale dell´Assostampa. Loredana Modica è deceduta nella mattinata di ieri, a seguito dell’aggravarsi del male che l’aveva colpita da qualche anno.

I funerali saranno celebrati domani, alle 10, nella chiesa di San Pietro. La malattia non aveva comunque fiaccato la fibra della giornalista, che ha continuato a lavorare per il giornale fino a qualche giorno fa, producendo articoli di politica e cronaca. La condizione, spesso dolorosa, è stata vissuta da Loredana con grande dignità, e sempre con il sorriso.

Loredana Modica è stata per un ventennio corrispondente del quotidiano palermitano, dal momento in cui la testata ha aperto le pagine locali nei vari centri della provincia di Ragusa. Alla famiglia Modica le sentite condoglianze di «Corrierediragusa.it».


IL CORDOGLIO DELL´ASSOSTAMPA NELLE PAROLE DEL SEGRETARIO PROVINCIALE GIANNI MOLE´
La sezione provinciale di Ragusa dell’Associazione Siciliana della Stampa piange la prematura scomparsa della collega Loredana Modica.

Il suo impegno professionale quotidiano al servizio dei fatti e della verità non potranno essere facilmente dimenticati, così come la sua attiva partecipazione alla vita sociale e culturale. La sua breve esistenza è stata caratterizzata anche da un forte impegno nel volontariato, a conferma di una disponibilità totale verso la causa dei più deboli.

"Loredana Modica - afferma il segretario provinciale dell´Assostampa Gianni Molè - lascia un vuoto incolmabile nel panorama giornalistico locale. La sua dolcezza e la sua sensibilità ci resteranno fissi nella memoria così come la sua predisposizione alle problematiche delle categorie deboli. Anche da segretario provinciale dell’Assostampa - conclude Molè - Loredana ha cercato, con la sua azione, di salvaguardare i colleghi più deboli lavorando soprattutto all’unità della categoria".