Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 936
MODICA - 22/10/2009
Attualità - Modica: è stato trovato un punto d’accordo

Dovrebbero tornare al lavoro entro 48 ore i 9 operatori ecologici di Modica

Decisivo l’intervento dell’Ispettorato del lavoro di Ragusa
Foto CorrierediRagusa.it

Dopo aver dormito nell´aula consiliare di palazzo San Domenico, torneranno al lavoro entro 48 ore i 9 operatori ecologici licenziati dopo il passaggio di consegne tra la ditta Busso e l´impresa Puccia per quanto riguarda la gestione del servizio di raccolta dei rifiuti.

La vicenda era approdata stamani, dopo l´incontro con i sindacati, all´attenzione dell´Ispettorato del lavoro, secondo cui i 9 netturbini vanno reintegrati in servizio in base ai precedenti accordi sindacali.

La ditta Puccia non aveva inteso prendere in carico i lavoratori, così come previsto dal protocollo di intesa firmato da organizzazioni sindacali, amministrazione ed impresa otto giorni fa, perchè i lavoratori erano in esubero rispetto al numero concordato ed iscritto nel protocollo.

La questione ruotava attorno al numero di lavoratori che la legge 68 consente alle imprese di assumere in quanto portatori di disabilità. «Quest’ennesima controversia, per fortuna risolta – dice il sindaco Antonello Buscema - è la riprova che nel comparto dell’igiene pubblica c’è stata molta confusione ed approssimazione dalla quale vogliamo uscire al più presto con un appalto chiaro». Giorgio Puccia dal canto suo, si era detto disponibile ad assumere i nove lavoratori. Soddisfazione è stata espressa dai sindacati.