Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1098
MODICA - 19/10/2009
Attualità - Ragusa: si corre ai ripari dopo il cedimento degli argini del torrente

Vallata S. Domenica: 60mila euro dal comune di Ragusa

Interventi disposti con una procedura di somma urgenza per combattere l’erosione

Cedono gli argini lungo il torrente della vallata di Santa Domenica. Nel tratto che attraversa la vallata di Ibla e corre lungo la statale 194 vegetazione e detriti hanno invaso il torrente; gli argini hanno infatti ceduto in più punti e non trattengono più il materiale e la massa di acqua che scorre lungo il corso d’acqua. Pur se la zona non è abitata ci sono casolari, magazzini e terreni terrazzati che potrebbero essere invasi dalle acque se non saranno realizzati al più presto i lavori di contenimento del torrente.

Il comune di Ragusa ha stanziato 60 mila euro con una procedura di somma urgenza per la protezione e la ricostruzione dell’argine del torrente interessato dal fenomeno di erosione. Nel torrente S. Domenica confluiscono le acque che da Ragusa superiore e da Ibla si dirigono verso valle; lungo il tragitto che seguono le acque, come la sede della Ss115 in direzione Modica, i muretti che delimitano la carreggiata sono crollati, gli smottamenti del terreno sono frequenti, a conferma di una fragilità della sede stradale sulla quale l’Anas farebbe bene ad intervenire prima che inizi la stagione invernale.