Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1014
MODICA - 12/10/2009
Attualità - Modica: anche le difficoltà finanziarie del comune hanno bloccato ogni prospettiva

Modica: Ss 115 e contratto di quartiere, Tar accoglie ricorso

L’udienza di merito è stata fissata al 27 gennaio del prossimo anno

Il progetto c’è ma mancano i soldi. Resta bloccato l’allargamento e la sistemazione dell’anello della Ss115 (nella foto) che attraversa il polo commerciale. Gli operatori commerciali del polo, i residenti, gli stessi residenti di Treppiedi, premono da anni perché l’anello stradale sia adeguato allo sviluppo di tutta la zona e garantisca anche sicurezza e vivibilità. Non a caso i progettisti avevano elaborato un progetto con il quale si prevede la sistemazione con due corsie, altrettante per i pedoni e la pista ciclabile e tanto verde; una vera e propria avenue in stile americano per un costo di quattro milioni di euro.

Le difficoltà finanziarie del comune hanno tuttavia bloccato ogni prospettiva. «L’amministrazione – dice Vito D’Antona, consigliere Pd - farebbe bene a riprendere il progetto e a chiarire come e perché non si riesce a sbloccarlo dopo la bocciatura da parte della cassa depositi e prestiti». Il consigliere Pd infatti si riferisce alla richiesta di mutuo avanzata dalla precedente amministrazione che non è stata autorizzata perché i requisiti finanziari del comune non sono risultati tali da poter giustificare la concessione del mutuo.

«Sono andato a perorare la causa del progetto Ss115 a Roma un paio di volte – dice il sindaco Antonello Buscema - Ho ricevuto le stesse risposte da parte dei funzionari della cassa. Non avete i conti a posto per accedere al mutuo per cui i stiamo muovendo in altre direzioni perché il nostro interesse è dare risposte alla città». L’anello della Ss115 è tra l’altro vitale dal punto di vista della viabilità in quanto consente di tagliare la cintura esterna della città ma oggi risulta intasato spesso e volentieri risultando un vero e proprio imbuto. L’amministrazione pensa dunque di realizzare il primo tratto del progetto, dal bivio per Ispica fino al bivio per la Modica mare grazie ai fondi del contratto di quartiere di Treppiedi.

L’altra metà potrebbe essere realizzato con il ribasso d’asta dello stesso contratto di quartiere, che secondo una prima stima ammonterebbero ad un milione e mezzo. Ma per il sindaco questo progetto si complica alla luce della sentenza del Tar di Catania riguardante l’appalto dei lavori del contratto di quartiere di Treppiedi sud e nord.

Il Tar di Catania ha accolto il ricorso della Ma.Ru Costruzioni ed ha sospeso l’efficacia del verbale di affidamento dei lavori. La società aveva infatti partecipato alla gara di appalto ma è stata esclusa dalla gara con la quale il 10 agosto scorso l’appalto è stato affidato al Consorzio Artigiano Edile di Comiso , CAEC. Il Tar ha contestualmente fissato l’udienza di merito sul ricorso della Ma.Ru Costruzioni per il 27 gennaio del prossimo anno. Tutto bloccato dunque in attesa che il Tar entri nel merito della questione.