Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 714
MODICA - 10/09/2009
Attualità - I maestri della cucina iblea hanno conquistato i palati della giuria

Il miglior chef emergente dell´Isola è del Val di Noto?

Un successo al primo concorso Siciliamo 2009 che si è tenuta a Marsala Foto Corrierediragusa.it

Lo chef modicano Peppe Barone ha guidato la squadra del Val di Noto alla conquista del titolo di miglior chef emergente siciliano. Luigi Geraci di Ragusa, Massimo Giacquinta di Monterosso ed Antonio Colombo di Modica con la regia di Peppe Barone hanno conquistato i palati della giuria del primo concorso Siciliamo 2009 che si è tenuta a Marsala.

Questo il menù presentato; tartara di gamberi rosa con tagliatelle di vino rosso e granita di melone cantalupo e menta ideato e realizzato da Massimo Giacquinta,; l’arancino di cuturro con cavolfiori, fungo di carrubo e gambero rosso, gamberone cotto con Cerasuolo di Vittoria e acciughe per la cura di Luigi Geraci mentre per i dolci ha completato l’opera Antonio Colombo con la sua «Muddura», ovvero gelatina trasparente di limone, mousse di salvia, biscotto morbido al cioccolato bianco e crema al gelsomino.

Il Val di Noto ha battuto in finale, anche se di un solo punto, la squadra di Trapani che giocava in casa. La giovane età accomuna i tre cuochi che vengono da esperienze sul campo e presso rinomati locali. «Mi sono limitaato a fare da allenatore- dice Peppe Barone- Abbiamo affermato il valore della nostra cucina, dei prodotti del nostro territorio, della nostra cultura gastronomia». A Peppe Barone ed al suo team sono arrivati i complimenti del sindaco Antonello Buscema a nome di tutta la città.

(Nella foto da sx Geraci, Giacquinta, Colombo, il giornalista Luigi Cremona, Peppe Barone e il presidente della camera di commercio di Trapani)