Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 870
MODICA - 28/08/2009
Attualità - Modica: l’eclatante protesta dei residenti del quartiere Fontana

Modica: "Meno cioccolato e più spazzatura" in via Fontana

La «Chocomunnizza», vale a dire la vergognosa discarica composta da tutto il ciarpame raccolto nella zona, è stata finalmente rimossa. Ci Voleva tanto?
Foto CorrierediRagusa.it

«Meno cioccolato e più spazzatura». I residenti del popoloso quartiere Fontana, nella zona del Foro Boario, a due passi dal corso Umberto I, il salotto buono della città, hanno offerto per 48 ore ai turisti l’altra faccia di una città che non ti aspetti. L’indignazione è scaturita dalla stucchevole immobilità di una giunta che non si capisce bene cosa stia combinando, e, soprattutto, con quale tempistica.

Perché i residenti che hanno dato vita alla «Chocomunnizza», vale a dire la vergognosa discarica composta da tutto il ciarpame raccolto nella zona, attendono da mesi la bonifica dell’area. Batterie esauste di automobili con acidi pericolosi, elettrodomestici in disuso, tra cui frigo e televisori che contengono sostanze nocive, scarti d’eternit, anch’esso di certo non balsamico per la salute pubblica, e carcasse d’automobili. Non mancava proprio nulla nella discarica della vergogna, che, già ieri mattina, gli operai comunali si sono affrettati a rimuovere.

A Modica ormai funziona così: se vuoi essere tenuto in considerazione dagli amministratori, devi inscenare una qualche forma di protesta eclatante, meglio ancora se originale. Su questa falsariga si è basato l’atteggiamento dei residenti, i quali, nonostante il solleone, hanno raccolto i rifiuti, pericolosi e non, formando una collinetta niente male di schifezze assortite, corredata da cartelli ironici, rigorosamente scritti a mano, per strigliare «con garbo» un’amministrazione poco efficiente.

Ma cosa fa l’assessore all’ecologia Tiziana Serra? Eppure, appena poche settimane fa, se non aveva assicurato miracoli, poco ci mancava. Non a caso la Serra è in predicato di lasciare l’assessorato, nell’ottica del rimpastino in programma per il mese prossimo. Si auspica che il successore sia più fattivo. E’ almeno quello che si aspettano i residenti, stufi marci d’essere classificati come «modicani di serie B». Intanto, con la loro protesta, gli interessati hanno ottenuto un primo risultato: il ciarpame che ha fatto brutta mostra di sé nel piazzale del Foro Boario per circa 48 ore, è stato rimosso. Ci voleva tanto?

(Nella foto in alto di Carmelo Poidomani il pattume e i cartelli ironici dei residenti del quartiere Fontana)