Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 803
MODICA - 31/07/2009
Attualità - Modica: una spesa di un milione 200mila euro grazie ad un finanziamento europeo

Modica: imponente gru per i lavori nell’area del Castello

La concretizzazione del progetto di sistemazione dela zona non coperta che include i giardini e le balconate che si affacciano sulla città
Foto CorrierediRagusa.it

Una seconda gru per i lavori nell’area del castello dei Conti (nella foto di Carmelo Poidomani). L’imponente mezzo è stato posizionato in questi giorni all’interno del perimetro del castello per realizzare il progetto di sistemazione dell’area non coperta che include i giardini e le balconate che si affacciano sulla città. I lavori comportano una spesa di un milione 200mila euro grazie ad un finanziamento europeo e dovranno essere conclusi entro otto mesi. Nel progetto si prevede anche l’illuminazione esterna e la realizzazione di alcune passerelle, la piantumazione di alberi e la sistemazione di terrazzamenti. La gru installata sarà utilizzata per rimuovere la terra e tutto il materiale di risulta che si accumulato negli anni.

Una parte importante del progetto delle aree esterne del castello riguarda inoltre la cura e la tutela degli scavi che sono stati ritrovati nella roccia. Una riunione con il responsabile della sovrintendenza per i beni archeologici è infatti in programma lunedì per capire come i reperti e le testimonianze rupestri ritrovate possono essere tutelate e valorizzate.

All’interno del castello dei Conti proseguono intanto i lavori del progetto di ristrutturazione dell’immobile già avviati da quindici mesi; i lavori sono al sessanta per cento di realizzazione e l’impresa conta di consegnarli tra un anno facendoli coincidere con il completamento del secondo progetto che riguarda l’esterno. Quello per gli interni è stato appaltato per quattro milioni 800mila euro e riguardano il rifacimento dei tetti e della struttura muraria, la creazione di nuovi spazi, la funzionalizzazione dell’edificio che sarà adibito a sede di rappresentanza del comune, museo, centro congressi con annessa sala di ristorazione.