Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 289
MODICA - 10/07/2009
Attualità - Modica: a fare gli onori di casa il manager dell’Ausl 7 Fulvio Manno

Il Vescovo Staglianò in visita all´ospedale "Maggiore"

Salutati anche i piccoli degenti del reparto di pediatria Foto Corrierediragusa.it

«La sofferenza ci tempra, ci riavvicina, ci rimette in comunione con Dio». Questo il messaggio lanciato dal Vescovo della Diocesi di Noto, Monsignor Antonio Staglianò, proprio da uno dei luoghi di sofferenza per antonomasia: l’ospedale. Il Vescovo ha fatto visita ai degenti del «Maggiore», accompagnato dal direttore generale e dal direttore sanitario dell’Ausl 7, rispettivamente Fulvio Manno e Piero Bonomo, dal direttore dell’ospedale Raffaele Elia e dai primari, tra cui quello del pronto soccorso Carmelo Scarso. Il Vescovo ha visitato i reparti del nosocomio, che, tra qualche mese, si amplierà con il nuovo padiglione, una volta ultimata la lunga e tribolata fase del collaudo.

«Chi non ha mai sofferto nella vita – ha aggiunto Monsignor Staglianò – non può dire d’aver vissuto appieno. Le dure prove alle quali prima o poi tutti siamo sottoposti – ha concluso il Vescovo – fa parte dell’imperscrutabile disegno di Dio». Monsignor Staglianò ha poi salutato i piccoli degenti del reparto di pediatria, complimentandosi con tutto il personale medico e paramedico per la disponibilità e per l’accoglienza degli ambienti, che aiutano i pazienti a sentirsi a loro agio, quasi come fossero a casa.

(Nella foto Monsignor Staglianò in visita al "Maggiore" accompagnato dal manager dell´Ausl 7 Fulvio Manno, dai direttori sanitari e dai primari)