Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 786
MODICA - 08/07/2009
Attualità - Modica: l’installazione nel’aiuola spartitraffico della statale 115

Polocommerciale contro amministrazione per l´antenna

Il presidente del consorzio Carpentieri: "Ci potevano avvisare". L’assessore Scifo: "Nulla di grave, parliamone"
Foto CorrierediRagusa.it

Una torre al centro del polo commerciale. I lavori sono iniziati ieri ed hanno mandato su tutte le furie il presidente del consorzio Polo Commerciale Girolamo Carpentieri. «Siamo amareggiati per quanto succede. S una delle più belle aree a verde dell’arteria si consentono lavori per una torre per la telefonia mobile che deturpa il verde ed ha un forte impatto visivo. Noi manteniamo il verde, lo facciamo da anni, ma nessuno si è sentito in dovere quanto meno di consultarci e di comunicarci quello che lo sportello unico ha autorizzato. Non ci stiamo, potremmo rivedere tutta la nostra politica del verde al polo commerciale. Noi non siamo interessati a mantenere il verde in una aiuola dove campeggia un gabbiotto della telefonia. Chiediamo un incontro al sindaco ed agli amministratore per discutere del problema e per trovare una soluzione che salvaguardi gli interessi di tutti».

Per l’amministrazione la protesta del consorzio è arrivata come un fulmine a ciel sereno e nessuno si è posto il problema dell’interlocuzione con il presidente Carpentieri. Il progetto autorizzato dallo sportello unico presenta alcuni dettagli non ancora a conoscenza del consorzio. La torre che verrà edificata al centro dell’aiuola servirà per l’illuminazione della arteria. La torre avrà dunque una doppia funzione; quella di illuminazione pubblica e quella di telefonia visto che in sommità saranno sistemati i pannelli di un operatore telefonico. Il comune guadagnerà 14mila euro l’anno dalla concessione e sembra intenzionato ad andare avanti visto il ricavo derivante per le casse dell’ente.

«La torre faro- chiarisce l’assessore all’urbanistica Elio Scifo- è conveniente anche perché il comune avrà la possibilità di accogliere altri operatori telefonici evitando così di costruire altre nuove antenne. Siamo disponibili a venire incontro al consorzio Polo commerciale e chiariremo tutto in un incontro che fisseremo al più presto» Il consorzio ha investito circa quaranta mila euro per la creazione delle aiuole e la manutenzione del verde ed ha reso l’asse della Ss115 attraente e decorosa in attesa della definitiva sistemazione prevista con il progetto di riqualificazione della zona.

(Nella foto da sx l´assessore Elio Scifo e il presidente del consorzio Polocommerciale Girolamo Carpentieri)