Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 683
MODICA - 20/06/2009
Attualità - Modica: disponibili 15 borse di studio da mille euro ciascuna

Modica: "Divertiti sicuramente" quando guidi

Attuata un’azione organica che mira alla informazione ed alla prevenzione Foto Corrierediragusa.it

Quindici borse di studio da mille euro ciascuna. La campagna di sensibilizzazione sulla educazione stradale «Divertiti Sicuramente» non si esaurisce solo nelle borse a favore degli studenti delle scuole della provincia ma in una azione organica che mira alla informazione ed alla prevenzione.

Antonio Mirabella, titolare del Consorzio revisioni Modica, ha voluto sottolineare l’impegno della azienda che ha promosso l’iniziativa ha voluto sottolineare l’importanza di partire dai giovani, di creare un nuovo approccio a comportamenti corretti dal punto di vista della sicurezza. Al convegno tenuto presso uno stand della Fiera della Contea sono stati presenti i rappresentanti delle istituzioni che si occupano di sicurezza, di prevenzione, di salute, di controllo del territorio.

Donatella Ferrera,viceprefetto vicario di Ragusa, ha toccato il tema della collaborazione delle istituzioni e della necessità di inculcare nei giovani il senso del rispetto delle regole. Il comandante della Polstrada di Ragusa, Antonio Capodicasa, pur soddisfatto del trend in calo degli incidenti in provincia, ha chiesto ai tanti giovani presenti di non vedere le forze dell’ordine come antagonisti o solo sanzionatori ma come educatori e agenti che prevengono eventuali cause di gravi incidenti.

Alcool e droghe sono nella nostra provincia le principali cause degli incidenti,perfettamente nella media nazionale il 26per cento, ed ha dato alcuni suggerimenti utili per trascorrere serate in allegria ma sicure come l’affidare la guida della macchina ad un compagno che si impegna a non bere ed essere perfettamente in sé.

Piero Bonomo, direttore sanitario della Ausl 7, non è invece soddisfatto dei tanti ricoveri dovuti ad incidenti stradali ed all’avviamento crescente di giovani ai Sert che sono i centri di reinserimento dei ragazzi con problemi di droga. Hanno portato la loro testimonianze i rappresentanti dei comuni di Modica, Ispica, Scicli, Pozzallo, Ragusa ed il vicepresidente della provincia Girolamo Carpentieri che ha lanciato come ente provincia una campagna di sensibilizzazione sull’uso del casco. Il consorzio ha organizzato sei appuntamenti, «Security party night», dedicati ai giovani nel corso dell’estate in rinomati locali della provincia per ricordare loro l’importanza della sicurezza.

(Nella foto da sx Antonio Mirabella del Consorzio revisioni Modica e il comandante Antonio Capodicasa della Polstrada di Ragusa)