Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 736
MODICA - 17/06/2009
Attualità - Modica: estate nuova e problemi vecchi per la frazione balneare

Marina di Modica al buio è invasa da sabbia e sterpaglie

I nodi da sciogliere sono ancora parecchi mentre la stagione estiva è già alle porte

Tra sabbia, sterpaglie, buio e cani randagi non mancano i problemi per Marina di Modica. La stagione è ormai alle porte e si aprirà ufficialmente subito dopo la festa di S. Pietro ma i nodi da sciogliere sono ancora molti.

A cominciare dall’emergenza randagi che comunque tocca di striscio la località balneare confinante con contrada Pisciotto. Due pattuglie di vigili urbani insieme agli uomini della protezione civile battono i sentieri che vanno da Pisciotto a piazza Verrazzano per assicurare la tranquillità dei residenti. Le prime domeniche estive hanno evidenziato tuttavia ritardi in alcuni settori vitali per la quotidianità dei villeggianti.

A cominciare dall’invasione della sabbia in via del Laghetto; problema atavico e mai risolto per lo sconfinamento delle dune sulla sede stradale che impedisce il transito e rende invivibile tutta la zona. Chi invece vorrebbe passare qualche ora al fresco in piazza Mediterraneo nella seconda parte della giornata sarebbe oggi avvolto dal buio. Metà delle lampade pubbliche sono infatti spente perché non funzionanti e nove mesi non sono bastati all’Enel per sostituirle.

Chi invece intende evitare la spiaggia di Marina per la confusione e cerca la tranquillità di Maganuco dovrà subito fare un passo indietro; a Maganuco infatti le ruspe ed i pulispiaggia non sono mai arrivati e tutto l’arenile versa in condizioni pietose.

Da Maganuco a Marina è poi emergenza sterpaglie perché la scerbatura non è stata avviata e l’altezza della vegetazione spontanea lungo i cigli, nelle rotonde e nelle strade raggiunge ormai punte considerevoli con conseguente pericolosità soprattutto per gli automobilisti.

La stagione è in fase di lancio sotto tutti i punti di vista tanto che l’amministrazione ha programmato una riunione di giunta per affrontare tutti i problemi segnalati dai residenti uno per uno. Per gli affitti delle case, ormai a quota tremila euro ad agosto, mercato fermo per luglio ma vanno meglio le richieste settimanali per i mini appartamenti, più facili da gestire e più economici.

La novità che troveranno i residente a luglio ed agosto sono le serate di piazza Mediterraneo dove ogni giorno si terrà uno spettacolo mentre nei fine settimana una cooperativa giovanile organizza il villaggio creativo lungo il parco costiero toccando varie tematiche, da degustazioni a dibattiti, da spettacoli per bambini a letture.