Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1263
MODICA - 01/05/2009
Attualità - Non c’è stato l’esodo verso il mare. Campagna e centri storici hanno funzionato

1° maggio: pienone a Ragusa Ibla e Modica, a Scicli turismo d´èlite

Chi aveva programmato il primo bagno ha dovuto rinunciare, tranne qualche immancabile turista straniero che non si è perso d’animo di fronte ad un mare grigioverde e battuto dal vento
Foto CorrierediRagusa.it

Non c’è stato l’esodo verso il mare. Campagna e centri storici hanno funzionato. Il primo maggio in provincia è stato all’insegna di un debole recupero delle condizioni atmosferiche con un sole che ha cominciato a splendere nel primo pomeriggio.

Chi aveva programmato il primo bagno, come da migliore tradizione, ha dovuto rinunciare, tranne qualche immancabile turista straniero che non si è perso d’animo di fronte ad un mare grigioverde e battuto dal vento. Solo nel pomeriggio è cominciato il flusso di macchine verso le località marinare anche perché a Pozzallo e Sampieri ci sono stati appuntamenti musicali ed intrattenimenti vari che hanno indotto i più giovani soprattutto a restare fino a tarda notte.

Ibla e Modica hanno fatto registrare le punte più avanzate in fatto di visite mentre Scicli ha attratto un turismo più selezionato e ricercato soprattutto in via Mormina Penna dove chiese e palazzi sono rimasti aperti (nella foto). Bar e ristoranti hanno lavorato a pieno ritmo ma gli appassionati della scampagnata sotto il carrubo non sono mancati.

Oggi il lungo fine settimana continua all’insegna di feste ed appuntamenti. A Modica con una sfilata di moda sul sagrato della chiesa di S. Pietro alle 21, a Sampieri con il cabaret , mentre a Pozzallo si annuncia una grande discoteca all’aperto con gli artisti di radio DeeJay.


MODICA: PRIMO MAGGIO DI POLEMICHE TRA COMMERCIANTI E RAPPRESENTANTI DI CATEGORIA

E’ un primo maggio di polemiche tra i commercianti ed i loro rappresentanti di categoria. I titolari dei negozi del centro storico hanno infatti chiesto al sindaco di tenere i negozi aperti per trarre vantaggio dall’afflusso di turisti. La richiesta al sindaco Antonello Buscema è stata prodotta all’ultimo momento e subito accolta dal primo cittadino che ha fatto sue le ragioni dei commercianti.

Questi tuttavia si sono mossi al di fuori delle associazioni di categoria ed hanno ingenerato qualche malcontento dei vertici dell’Ascom che si sono sentiti scavalcati. Per il comitato dei dipendenti, da sempre contrari ad aperture festive a tappeto, un plauso al sindaco ed un colpo alle associazioni di categoria. Il comitato dei dipendenti plaude infatti alla flessibilità ma non crede nella programmazione di quanti vorrebbero imporre le loro regole alla categoria.

Per Giorgio Iabichella la vicenda mostra una disgregazione in atto nella categoria dei commercianti; Iabichella torna a chiedere una conferenza di servizio per chiarire una volta per tutte le dinamiche del settore commercio e fare chiarezza su aperture e chiusure nei festivi.