Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 848
MODICA - 24/04/2009
Attualità - Modica: in occasione della settimana della cultura

Esposti al palazzo della cultura 100 volumi della biblioteca

I volumi raccontano vita, costumi e tendenze in città ed in generale nell’area sud orientale della Sicilia dall’inizio dell’800’ fino alla chiusura del secolo

Cento volumi conservati nella biblioteca comunale «Salvatore Quasimodo» sono stati esposti per la prima volta in occasione della settimana della cultura. La mostra è stata allestita presso il palazzo della cultura ed è stata presentata dal direttore del servizio bibliografico della sovrintendenza, Carmelina Prestipino e da Giuseppe Barone, ordinario presso l’università di Catania. I volumi raccontano vita, costumi e tendenze in città ed in generale nell’area sud orientale della Sicilia dall’inizio dell’800’ fino alla chiusura del secolo.

«Sono libri preziosi – dice Carmelina Prestipino – Non riuscirei ad indicarne uno in particolare. La mostra valorizza un patrimonio che ha contribuito a scrivere la storia locale della nazione; il patrimonio librario in esposizione è di fondamentale importanza per quanti, studiosi e cultori di storia locale, vorranno approfondire i temi riguardanti la vita dell’800’. E’ la prima tappa di un percorso che dovrà portare ad altre ricerche e ad altre catalogazioni». I libri si trovano tutti in buono stato di conservazione nonostante siano stati sballottati nel corso di questi anni da una sede all’altra in attesa della loro definitiva allocazione nel palazzo Moncada che ospiterà la biblioteca comunale « Quasimodo».

Tra i testi più interessanti dal punto di vista storico quello riguardante l’istituzione dell’Ente Liceo Convitto e l’apertura ufficiale dell’anno giudiziario del tribunale di Modica nel 1862. Del 1860 è invece la raccolta dei canti patriottici scritti in occasione dell’unità di Italia da personaggi come Carlo Papa Francesco Scrofani. Il recupero, la catalogazione, la presentazione della mostra è stata curata dal gruppo di lavoro operante presso la biblioteca comunale che ha seguito le direttive date dalla sovrintendenza.