Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 984
MODICA - 21/04/2009
Attualità - Modica: avviato il progetto di controllo nel centro storico

Modica: vigili di notte, parcheggi e traffico nel mirino

Risultati positivi dal primo fine settimana Foto Corrierediragusa.it

Vigili al lavoro fino a tarda ora. E’ una novità in assoluto e se ne sono accorti i tanti automobilisti che nel fine settimana hanno invaso il centro storico. I nuovi servizi organizzati dal comandante Giuseppe Puglisi (nella foto) hanno previsto due vigili nella tarda serata di venerdì fino a mezzanotte, otto unità nella serata di sabato fino alla due del mattino e sei vigili domenica.

I vigili urbani sono stati dislocati nelle zone più frequentate ed in particolare in corso Umberto. Insieme a loro anche due pattuglie della guardia di finanza che hanno curato la viabilità ed operato numerosi controlli. Carabinieri e Polizia invece sono stati presenti nella cintura urbana controllando gli ingressi e le uscite dalla città oltre al quartiere S. Cuore.

I risultati sono stati efficaci soprattutto sul versante dei parcheggi abusivi e della fluidità del traffico con minori intasamenti e banchine libere da mezzi parcheggiati abusivamente. Non sono tuttavia solo rose e fiori ma visto che si è trattato del primo esperimento e ci sono ancora margini di miglioramento soprattutto ora che i frequentatori del centro storico sanno che fino a tarda notte la città è presidiata.

I controlli sul territorio e sulla viabilità rientrano nel piano operativo che il prefetto di Ragusa, Carlo Fanara, ha voluto per dare risposte alle richieste provenienti dai residenti nei vari quartieri. Il piano, elaborato in sede di comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenuto a palazzo S. Domenico, prevede una prima applicazione di due settimane ed una verifica successiva per capire se la presenza delle forze dell’ordine è efficace e dove e come i servizi possono essere migliorati.