Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1217
MODICA - 23/04/2009
Attualità - Modica: la giunta delibera 134mila euro

Uno stipendio in arrivo per i dipendenti della Multiservizi

Ma permane lo stato di agitazione per le incertezze sul futuro

Per i dipendenti della Multiservizi c’è uno stipendio in arrivo. Il sindaco Antonello Buscema conta di inviare i mandati in banca lunedì in modo che da martedì i 104 lavoratori possono riscuotere le somme. La giunta ha infatti deliberato di utilizzare tutta la liquidità disponibile per fronteggiare la crisi della società; si tratta di 135mila euro anche se nei prossimi giorni altre somme che il comune dovrà incamerare saranno destinate al pagamento dei lavoratori della Multiservizi.

L’amministrazione conta così di pagare almeno due dei quattro stipendi arretrati in modo da alleviare i disagi del personale che sono in agitazione e minacciano di astenersi dal lavoro a tempo indeterminato. Tutto da verificare se l’assemblea deciderà sul ritorno al lavoro già da domani considerato che solo una minima parte delle richieste avanzate è stata soddisfatta dall’amministrazione con il pagamento di uno stipendio su quattro.

Per l’assessore al personale Peppe Sammito la situazione di cassa dovrebbe tuttavia migliorare nell’arco di un paio settimane. « A maggio sarà in pagamento una rata del pagamento dello stato che per lo scorso anno è stata di un milione e mezzo di euro; inoltre contiamo su entrate ordinarie che ci consentiranno di fronteggiare la situazione. Abbiamo pagato il mese di marzo ai dipendenti di ruolo anche se siamo in arretrato per arretrati ed altri due stipendi».

Domani intanto l’amministrazione incontra i rappresentanti sindacali confederali per discutere della proposta di bilancio; all’interno di questa anche la soluzione prospettata per i lavoratori della Multiservizi. La strada che l’amministrazione vuole percorrere è quella della cassa integrazione rispetto alle altre prospettate anche se i sindacati non intendono sottoscrivere un accordo in tal senso.


IL FUTURO DELLA MULTISERVIZI NEL BILANCIO 2009

L’assessore Peppe Sammito nella sua relazione allegata al bilancio 2009 scrive in modo chiaro a proposito di Modica Rete Servizi e Multiservizi «Ci vuole una nettissima inversione di rotta rispetto a politiche che hanno fatto di queste società dei pozzi senza fondo, baratri di indebitamento ed inefficienza». Sul quadro generale in cui va a collocarsi il nuovo bilancio Peppe Sammito cosi rappresenta la situazione « E’ di straordinaria gravità e ci proponiamo con il bilancio di scongiurare uno scenario di dissesto. L’entità del disavanzo e dei debiti fuori bilancio rinvenuti è tale da mettere il comune a rischio insolvenza. E’ necessario tenere a mente questo scenario».

Con il bilancio 2009 l’amministrazione ribadisce anche nella relazione programmatica la necessità di una riduzione di straordinari per i dipendenti ed un ritardo nel pagamento degli arretrati contrattuali; il sindaco chiede in modo ufficiale ai dipendenti di non attivare iniziative giudiziarie per il recupero crediti perché questo potrebbe pregiudicare l’azione di risanamento intrapresa. Per ridurre il personale, un centinaio di unità, l’amministrazione attende i pensionamenti che matureranno nell’arco del triennio. L’amministrazione propone anche di ridurre i gettoni di presenza per i consiglieri comunali così come hanno fatto i componenti della giunta.