Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 850
MODICA - 17/04/2009
Attualità - Modica: avvocati d’eccezione per Fra’ Giovanni da Pistoia

Modica: studenti del Classico in un fittizio processo storico

Gli studenti, coordinati da Daniela Coria della camera penale, hanno approfondito fatti e circostanze, studiato documenti storici nel corso di un ciclo di lezioni tenute da magistrati ed avvocati

Sarà un processo ad un personaggio storico , Fra’ Giovanni da Pistoia. Avvocati dell’accusa e della difesa saranno gli studenti del liceo classico « Tommaso Campailla». Sotto la guida dei docenti di diritto, Raffaele Celestre e Paolo Castello, e degli avvocati della camera penale, gli studenti si sono misurati con la vicenda che vede coinvolto il frate che insieme ad altri sei esagitati furono accusati di essere gli istigatori delle strage degli ebrei avvennuta il giorno di ferragosto del 1474 nel quartiere Cartellone. Morirono 340 ebrei e da allora gli ebrei non tornarono più nella capitale della Contea.

Gli studenti, coordinati da Daniela Coria della camera penale, hanno approfondito fatti e circostanze, studiato documenti storici nel corso di un ciclo di lezioni tenute da magistrati ed avvocati. Sono stati anche acquisite le procedure del procedimento penale per dar vita alla celebrazione vera e propria del processo in programma a fine maggio in quella che fu l’aula della corte di appello presso l’attuale palazzo della cultura. Sarà il presidente Severino Santiapichi a presiedere la giuria collaborato da altri due magistrati dell’accusa e della difesa.

«La vicenda è emblematica – dice il presidente Santiapichi – Fa capire ai giovani che la convivenza civile è fondamentale per la nostra società e che il «diverso» deve essere rispettato». Alla presentazione della iniziativa del progetto « Sui banchi con la toga» il dirigente scolastico del Campailla Salvatore Carpanzano ha rilevato come l’educazione alla cittadinanza ed alla legalità fanno parte del curriculum della scuola e che l’iniziativa avvicina i giovani ad una materia vissuta non solo dal punto di vista teorico ma con un approccio pratico che prepara e fornisce ai giovani gli attrezzi giusti per leggere la realtà.