Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 698
MODICA - 12/04/2009
Attualità - Modica: sono stati consegnati i cedolini di febbraio

Modica: oggi gli stipendi per i dipendenti comunali

La Cgil è tornata alla carica per avere riconosciuto il salario accessorio degli anni 2006 e 2007 , sette mesi di straordinari del 2008 con relative indennità e lo straordinario dell’anno in corso

Buone nuove per i dipendenti comunali. Sono stati consegnati i cedolini dello stipendio di febbraio che andranno in liquidazione oggi. Con il pagamento di questa mensilità i comunali restano indietro di una mensilità ma non per questo il fronte dei dipendenti è tranquillo. La Cgil è infatti tornata alla carica con sindaco ed assessore al bilancio per avere riconosciuto il salario accessorio degli anni 2006 e 2007 , sette mesi di straordinari del 2008 con relative indennità e lo straordinario dell’anno in corso.

La richiesta che il sindacato avanzerà al sindaco nel corso di un incontro tra le delegazioni che deve essere ancora fissato, è il pagamento del cinquanta per cento degli arretrati a qualunque titolo dovuti. Secondo un calcolo approssimativo ogni dipendente dovrebbe ricevere mediamente non meno di duemila euro oltre gli stipendi arretrati. La Cgil ha sottolineato il senso di responsabilità del sindacato per arginare il ricorso al giudice del lavoro che i dipendenti vogliono attuare per vedere riconosciuti i loro diritti. L’attivazione della vertenza potrebbe mandare in tilt in modo definitivo le casse comunali visto l’ammontare consistente dovuto che dovrebbe essere moltiplicato per non meno di 500 dipendenti.

L’amministrazione da parte sua ritiene di avere messo ordine nei conti e di cominciare a marciare con una certa regolarità grazie alle maggiori entrate, alla certezza delle spese, al controllo delle fonti di spesa. Se i pagamenti degli stipendi sono rientrati nell’ordinario o quasi, con un uno o due mensilità da pagare, è invece l’arretrato a tenere in ansia gli amministratori sia per la quantità del debito sia per l’urgenza dei pagamenti alla luce delle fibrillazioni del personale. L’approvazione del bilancio 2009 potrà portare alcuni benefici ma non potrà risolvere il problema arretrati almeno nell’anno in corso e quella dei comunali si prospetta come una vertenza di lungo corso.