Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 809
MODICA - 12/04/2009
Attualità - Modica: per l’Udc ci saranno cittadini di seria A e di serie B

Cittadini discriminati per il pagamento della tarsu?

Nigro: "Il problema va invece affrontato su un piano più generale cominciando con i risparmi derivanti dalla raccolta differenziata". Un lettore replica
Foto CorrierediRagusa.it

Cittadini discriminati per il pagamento della tassa sui rifiuti solidi urbani? Lo sostiene l’Udc a seguito dell’introduzione del nuovo regolamento sulla Tarsu che Udc e Pdl non hanno votato in consiglio. Il capogruppo consiliare Paolo Nigro (nella foto) sostiene che con il regolamento 209 ci saranno cittadini di seria A e di serie B a secondo della loro residenza.

Per l’Udc il problema va invece affrontato su un piano più generale cominciando con i risparmi derivanti dalla raccolta differenziata, dalla scelta di un sito della discarica, sulla riorganizzazione del servizio di raccolta e smaltimento. Per Paolo Nigro il regolamento è iniquo e crea una inaccettabile disparità tra i cittadini ed evidenzia la mancanza di prospettiva e di lungimiranza dell’amministrazione. L’Udc ha chiesto un confronto con sindaco ed assessore che è stato ignorato.


Riceviamo e pubblichiamo integralmente l´e-mail di un lettore.

Carissimo direttore,

a Modica questo nuovo regolamento della tarsu sta suscitando tante discusioni. Vorrei solo chiedere al signor Nigro: non esistono già cittadini di serie A e B? Ci sono persone che pagano solo il 20% della tassa, solo perchè hanno il cassonetto a un km da casa loro. Assurdo. io il cassonetto, sfortunatamente, ce l´ho sotto casa. Non devo quindi prendere la macchina per buttare la spazzatura, però mi devo sorbire gli odori nauseabondi, la sveglia alle 5 del camion che la raccoglie, le grida degli addetti ai lavori.

Pago la tassa intera, però ho il cassonetto vicino, quindi usufruisco del servizio. E chi il cassonetto ce lo ha lontano? Non usufruisce il servizio? Ma che baggianate, anche loro producono spazzatura. Tutti la produciamo e tutti la dobbiamo pagare. Se così realmente fosse, pagheremmo tutti di meno.

Faccio un esempio: su tre persone, una abita in campagna e due no, la prima paga 20 euro su cento, le altre 100 euro a testa. Entrate totali per il comune 220 euro. Ma se tutti pagassimo la stessa cifra, 73 euro, il comune incasserebbe gli stessi soldi, e la maggioranza dei cittadini pagherebbe di meno. Almeno credo, perchè sarei curioso di sapere, quanti sono quelli che usufruiscono di quell´80% in meno della tarsu.

Spero che a questa mia lettera seguano delle risposte. Grazie per la sua attenzione.

Lettera firmata


Da parte nostra, giriamo il contenuto della missiva all´amministrazione e all´opposizione.