Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 979
MODICA - 27/10/2007
Attualità - Modica - Contraddizioni in salsa modicana

L´Ascom promuove
il piano del traffico.
I commercianti lo bocciano

Ma il presidente Ascom Adamo non intende entrare in polemica Foto Corrierediragusa.it

Solo un paio di punti critici ma anche i dati dell’Ascom promuovono il piano del traffico del quartiere S. Cuore. L’associazione di categoria ha svolto di propria iniziativa una indagine sulla viabilità al S. Cuore con tanto di tempi, passaggi e dati sui rallentamenti.

« Renderemo noti i particolari della nostra inchiesta nei prossimi giorni ai nostri associati ma il dato che emerge è che ci sono ancora dei punti di criticità in un contesto comunque migliorato « dice il presidente Roberto Adamo che non intende sbottonarsi più di tanto. I rilievi condotti dall’associazione commercianti volevano essere una risposta a quei soci che hanno criticato l’atteggiamento morbido di presidente e direttivo nei confronti dell’amministrazione e dell’assessore alla viabilità Giorgio Aprile per l’introduzione del nuovo piano del traffico.

Alcune decine di iscritti all’Ascom hanno pubblicamente sconfessato l’associazione ed hanno chiesto direttamente al sindaco di essere ricevuti e di confrontarsi senza l’intermediazione degli organismi direttivi. L’amministrazione ha dato appuntamento a tutti, iscritti, contestatori e non, alla prossima settimana a palazzo S. Domenico. Il presidente Adamo non intende entrare in polemica e ribadisce « il piano ha bisogno di correttivi perché non vengano compromessi gli equilibri economici delle aziende. Ci sono apsetti critici da tenere in considerazione ma dobbiamo dire che soprattutto nelle ore di punto la viabilità è migliorata».

Due le zone dove i dati attirano l’attenzione; la zona di via S. Giuliano allo sbocco della nuova bretella ed il nodo di piazza Libertà. « Disponibili a discutere ? dice l’assessore alla viabilità Giorgio Aprile (nella foto) ? ma l’impianto e la filosofia del piano resta anche perché ho registrato un diffuso consenso politico alla nostra iniziativa. Il piano è destinato a migliorare ancora la viabilità grazie anche ai contributi ed ai suggerimenti che abbiamo raccolto in queste ultime settimane.»