Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 975
MODICA - 21/03/2009
Attualità - Modica: per i liceali di oggi un’occasione per approfondire al "Garibaldi"

Gli assassinii di Moro e Impastato. E´ dibattito

I giovani delle scuole della città hanno partecipato alle testimonianze di Carlo Ruta, Alfio Scuderi, Paolo Briguglia ed Andrea Tidona sul 9 maggio 1978 Foto Corrierediragusa.it

Sono stati i giovani delle scuole della città a partecipare alle testimonianze di Carlo Ruta, Alfio Scuderi, Paolo Briguglia ed Andrea Tidona sul 9 maggio 1978. E’ il giorno del ritrovamento del cadavere di Aldo Moro, ma anche quello dell’assassinio di Peppino Impastato. Due verità scomode, che ancora attendono di essere disvelate nei particolare.

I « Cento Passi «, il film di Marco Tullio Giordana, ha raccontato la vicenda Impastato ed offerto una chiave di lettura ed aprendo uno squarcio su un periodo sulla verità ufficiale. E’ toccato a Carlo Ruta tracciare un profilo storico di Moro ed Impastato inserendoli in un anno, era il 1978, che ha cambiato il corso della storia italiano. Lo spettacolo di Alfio Scuderi, presentato subito dopo l’incontro con i giovani, è nato nel 2008 in occasione del trentesimo anniversario delle morti di Moro e Impastato, con la volontà non di raccontare una storia già nota di quella difficile data, ma piuttosto di ricostruirne i contorni emotivi, di far riemergere le testimonianze e i ricordi.

Per i liceali di oggi è un’occasione per approfondire o anche solo conoscere una fase della vita italiana che non è oggetto di studio nelle scuole e della quale si tende sempre a minimizzare gli effetti. Il 9 maggio 1978 prende così forma sul palco, grazie n gli arrangiamenti della band «Sun» che ha riproposto i successi di quell’anno - da Rino Gaetano, Pink Floyd, Edoardo Bennato , Bob Dylan e Paolo Briguglia, che dà voce ai ricordi e agli stati d’animo di gente comune e di intellettuali.