Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1156
MODICA - 02/03/2009
Attualità - Modica: Il tempio è stato messo in sicurezza e ristrutturato con un finanziamento di 800 mila euro

Modica: il Santuario della Madonna riapre tra un mese

A fronte del completamento dei lavori annunciato dagli assessori Cerruto e Scifo
Foto CorrierediRagusa.it

Doveva riaprire quasi un anno fa, in occasione della festa della Madonna delle Grazie. E invece l’omonimo Santuario è ancora ingabbiato dalle transenne del cantiere. La lunga attesa dovrebbe esaurirsi in poco più di un mese, a fronte del completamento dei lavori annunciato dall’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cerruto e dal suo collega con delega al centro storico Elio Scifo. Si procederà in tal senso grazie alla perizia di variante, per un importo complessivo di 300mila euro.

I lavori, cominciati qualche giorno fa, saranno ultimati entro un mese, al fine di eliminare le transenne e riaprire al traffico veicolare la via Mercè. Il Santuario è chiuso al culto da oltre due anni, con tutti i disagi del caso per i fedeli. La messa viene celebrata nell’attiguo salone parrocchiale. Il tempio è stato messo in sicurezza e ristrutturato grazie al finanziamento di quasi 800 mila euro erogato dalla protezione civile. La parrocchia e la comunità hanno approfittato dei lavori per arricchire ed abbellire la chiesa con alcuni interventi di particolare importanza.

La più significativa, dal punto di vista storico architettonico, riguarda la riapertura della porta sul lato destro del tempio, che affaccia sulla città. Si tratta di un portone in legno lamellare di rovere, che ha dotato di un secondo accesso il Santuario, com’era in origine prima che fosse murato. Sopra il portone principale è stata invece sostituita la vecchia finestra ed un artista locale, Alessandro Di Rosa, ha creato una vetrata istoriata con scene tratte dal vangelo. Il prospetto della chiesa, che si affaccia sulla piazzetta, sarà dotato di un’illuminazione artistica. Sono stati altresì restaurati i 44 banchi dove si siedono i fedeli. I lavori supplementari avevano richiesto un intervento economico di 43 mila euro che la comunità parrocchiale ha coperto quasi del tutto grazie alla solidarietà dei cittadini, che si sono prodigati in donazioni.