Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 822
MODICA - 14/11/2008
Attualità - Modica - Entro Natale saranno erogate due mensilità

L´amministrazione Buscema presenta il conto ai sindacati

A fronte di 7 milioni 693 mila euro di entrate la giunta
conta di avere 7 milioni 184 mila euro di uscite
Foto CorrierediRagusa.it

L’amministrazione presenta il conto ai sindacati. E’ il piano di entrate ed uscite da qui a natale. Assessore e sindaco hanno consegnato ai rappresentanti sindacali di categoria il documento con il quale dicono come intendono far fronte ai debiti e soprattutto al pagamento degli stipendi da qui alla fine dell’anno.

A fronte di sette milioni693 mila euro di entrate l’amministrazione conta di avere sette milioni184 mila euro di uscite con un risparmio di mezzo milione di euro che potrebbero essere, anche questi, impiegati per il pagamento degli stipendi dei dipendenti di ruolo.

Antonello Buscema ed Emanuele Muriana non si sono nascosti ed hanno messo in tavola tutte le carte in loro possesso.« Non potremo pagare i mesi di novembre, dicembre e tredicesima –hanno detto – riusciremo a pagare due stipendi prima di natale e se tutto va bene forse anche un terzo ,ma su questo non diamo garanzie perché dipende dalle entrate» L’assessore Muriana al di là del suo tradizionale riserbo ha anche mostrato qualche segno di ottimismo perché, a suo parere, la situazione finanziaria a palazzo S. Domenico comincia a dare qualche segnale positivo se non altro per il costante afflusso di liquido alle casse comunali.

"Ecco perché - dice Antonello Buscema - l’amministrazione pensa di fare fino in fondo il proprio dovere. In sei mesi di nostra presenza alla guida della città avremo pagato sei stipendi; non siamo riusciti a recuperare l’arretrato che ci ha lasciato la giunta precedente ma se superiamo questa fase dovrebbe andare meglio sin dai primi mesi del prossimo anno anche perché nel 2009 ci sarà la disponibilità dell’Irpef che quest’anno non è stato possibile incassare; si tratta di 350mila euro mensili e altri flussi dovrebbero entrare dalla Tarsu che al momento è sottodimensionata.

L’unico punto nero per l’asssore Muriana è invece rappresentato dai decreti ingiuntivi e dei commissari ad acta. Se queste sono le valutazioni di Buscema e Muriana le considerazioni dei sindacati sono di tono diverso « E’ una situazione super difficile- dice Bartolo Di Martino, Cisl - Quello che l’amministrazione dà per certo, due mensilità, ritenuta una ipotesi minima , per noi è il massimo; forse non arriveremo neanche ai due stipendi perché ci sono troppe incognite sulle due entrate come i 750mila euro della Regione per i contrattisti. Non parliamo poi degli arretrati e dei pagamenti accessori che vogliono dire ancora una altra mensilità» .

Si è dimostrato invece più ottimista Salvatore Terranova della Cgil « Sono fiducioso e per il momento mi attengo a quanto ho sentito. Ribadisco quanto ho detto in altre occasioni alla amministrazione; avrebbero dovuto agire in altri settori già da qualche mese per garantire flussi in entrata. Mi riferisco alla razionalizzazione dei servizi sociali che costa milioni di euro al comune e la cui riorganizzazione era nel manifesto elettorale. Un altro settore era quello del servizio affissioni che non funziona; in città dovrebbe garantire almeno 400mila euro ed invece ci si deve accontentare di pochi spiccioli.»

(Nella foto in alto da sx Bartolo Di Martino della Cisl e Salvatore Terranova della Cgil)