Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 555
MODICA - 01/11/2008
Attualità - Modica - Il consorzio "Polocommerciale" lancia le sue proposte

Carpentieri: "Vogliamo Modica più bella, pulita e accogliente"

Bisogna ridare capacità di attrazione alla città Foto Corrierediragusa.it

Ridare capacità di attrazione alla città. Le aziende del polo commerciale vogliono una città pulita, decorosa, accogliente come nella migliore tradizione. Il rischio è quello di indurre i flussi dei potenziali clienti verso altre realtà, vicine e lontane che pur non avendo quel valore aggiunto che Modica può dare sono in regola con i fondamentali; pulizia, organizzazione, servizi, traffico. Girolamo Carpentieri (nella foto), presidente del consorzio "Polocommerciale" è preoccupato ma offre allo stesso tempo una mano d’aiuto all’amministrazione.

« Siamo pronti a fare la nostra parte, a collaborare per avviare la raccolta differenziata, a caricarci di spese che forse non ci competono ma bisogna ridare decoro e soprattutto pulizia alla città. Pur se attraversiamo una contingenza difficile dal punto di vista economico ed il futuro , almeno per il momento , non ci sorride, noi non possiamo permetterci di perdere clientela. Ne andrebbe di mezzo la città, i nostri dipendenti , le nostre aziende. Dico a tutti; collaboriamo, facciamo ognuno la nostra parte ma prima di tutto puliamo questa città».

Le aziende del polo commerciale, biglietto da visita all’ingresso della città, non tollerano più cumuli di spazzatura non rimossa, materiali ingombranti lasciati lungo i viali e non rimossi, degrado nelle strade adiacenti il viale principale. In questi giorni i cassonetti e le zone circostanti sono stati ancora ricolmi a quasi una settimana dal blocco della raccolta allargando una ferita che rischia di incancrenirsi. « Modica è stata sempre elegante, accogliente, conveniente – dice il presidente Carpentieri – Lo è anche oggi ? Non vogliamo che la sfiducia si impadronisca degli imprenditori, della clientela, delle istituzioni per far posto all’inerzia. Sarebbe l’inizio della fine e noi vogliamo evitare che finisca così».