Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1382
MODICA - 20/10/2008
Attualità - Modica - «Giornata Touring» in 20 città italiane

Modica: 300 soci Touring in città

Da Catania, Palermo, Ragusa, Siracusa e Caltanissetta Foto Corrierediragusa.it

Su e giù per la città. Trecento soci Touring provenienti dalle province di Catania, Palermo, Ragusa, Siracusa e Caltanissetta hanno partecipato alla «Giornata Touring» che il sodalizio ha promosso ieri in venti città italiane.

«Abbiamo scelto Modica come città simbolo del territorio del sud est – ha detto Marco Berchi, direttore della rivista Qui Touring – perché rappresenta un modello di città dove beni materiali ed immateriali trovano un felice connubio. Il tema della campagna Touring di quest’anno è l’eccellenza e Modica rappresenta ai nostri occhi un modello che sta funzionando».

Ad accogliere i soci Touring il console di Ragusa, Carmelo Arezzo « Il Touring ha trovato la metodologia giusta con queste giornate perché esse legano i soci al territorio. La promozione turistica non si fa con il «campanile»; avere individuato Modica è un riconoscimento a tutto il territorio». Arezzo ha dedicato la giornata anche a Ciccio Belgiorno « Uno che amava e difendeva i valori autentici avrebbe apprezzato questa iniziativa».

Ai piedi della scalinata della chiesa di S. Pietro Marco Berchi ha consegnato alla presenza di molti partecipanti una targa al sindaco Antonello Buscema che ha contraccambiato con una pubblicazione sulla città. « Siamo onorati della vostra scelta – ha detto il sindaco – Coltiviamo la cultura dell’accoglienza e questa è un’occasione per vivificarla». I soci Touring sono stati guidati per la collina di Cartellone dalle addette della cooperativa Etnos che hanno introdotto i partecipanti alla storia ed alla cultura enogastronomica della città.

(Nella foto da sx Marco Berchi, Antonello Buscema e Carmelo Arezzo)