Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 434
MODICA - 01/10/2008
Attualità - Modica - Prosegue la sistemazione del greto del torrente

Lavori in corso per il nuovo alveo dello "Janni Mauro"

Il cantiere all’ingresso di corso Umberto I è in piena attività Foto Corrierediragusa.it

Un nuovo alveo per il torrente Janni Mauro. La sistemazione del greto del torrente ed il suo ingresso nella parte coperta della parte alta di corso Umberto sono oggetto dei lavori finanziati con un milione 200mila euro grazie ai fondi del Pit. Il cantiere (nella foto) è in piena attività ed in questi giorni ha preso consistenza la sponda del torrente lungo la quale saranno piantumati alberi ed essenze mediterranee. Lungo la parte superiore dell’alveo, così risistemata, sono previsti i parcheggi per i pullman turistici che potranno così liberare gli spazi del piazzale Falcone Borsellino.

In contemporanea ai lavori dell’alveo sono stati avviati in questi giorni anche quelli per la sistemazione e l’accesso alla chiesa di «S. Giuseppe u’ Timpuni»; qui si potrà accedere dallo spazio a monte della provinciale per Ragusa grazie ad un ponte a sbalzo realizzato in lamellato di legno che scavalcherà l’alveo per una quindicina di metri. Entro la fine dell’anno i due cantieri dovrebbero concludere i lavori e le due opere consegnate alla città. La zona di ingresso in città dalla parte del capoluogo tuttavia sarà accessibile grazie ad una rotatoria che sarà realizzata all’incrocio tra il corso Umberto e la via Napoli.

L’opera è stata finanziata con 600mila euro dall’assessorato ai trasporti nell’ambito dei progetti volti a migliorare la sicurezza stradale. Il progetto della rotatoria è esecutivo ma l’assessore ai Ll.Pp., Giorgio Cerruto, dovrà consegnare all’assessorato regionale ai trasporti una ulteriore relazione tecnica prima che i lavori possano essere appaltati.