Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 822
MODICA - 28/09/2008
Attualità - Modica - 21 milioni per coprire il buco dei residui passivi

Raddoppiano a 20 gli immobili che il comune intende vendere

Sono stati aggiunti appezzamenti di terreni e un appartamento che il comune possiede in centro a Catania Foto Corrierediragusa.it

E’ stata approvata dalla giunta una delibera per il risanamento che sarà portata presto in consiglio comunale. Si tratta dell’atto con il quale si indicano venti proprietà comunali che l’ente vuole mettere sul mercato. « Vogliamo realizzare 21 milioni per coprire il buco dei residui passivi che gravano sul bilancio – dice l’assessore al bilancio Emanuele Muriana (nella foto) - e pertanto nella lista originaria che comprendeva dieci immobili ne sono stati aggiunti altri dieci anche se in alcuni casi si tratta di appezzamenti di terreni in varie contrade del modicano tra cui Catanzarello e Musebbi, alcune scuole rurali dismesse, una chiesa sconsacrata come quella di S. Spirito.

Nell’elenco, oltre all’ex convento della Raccomandata, al palazzo delle ex Poste in corso Umberto e palazzo De Naro Papa a Modica Alta , figurano anche un appartamento di proprietà in via Umberto a Catania, la attuale caserma dei carabinieri al quartiere S. Cuore, il parcheggio di viale Medaglie d’oro. Il consiglio comunale dovrà discutere ed approvare la delibera di giunta per dare avvio alla vendita con una offerta pubblica. Difficile stabilire quanto e in quali tempi gli immobili potranno essere venduti ma per alcuni di essi c’è già un interesse specifico visto che si tratta di beni molto appetibili come l’ex palazzo delle poste ed il parcheggio di viale Medaglie d’oro.