Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 748
MODICA - 15/10/2016
Attualità - Non sarà più possibile parcheggiare nel vecchio piazzale

Trasferimento pronto soccorso Modica

Tra 6 mesi si ritornerà alla normalità con i nuovi locali Foto Corrierediragusa.it

Per i prossimi sei mesi il Pronto soccorso del Maggiore funzionerà alle spalle della sede in cui è stato ospitato dal 1969. Il trasferimento è già partito e l’Asp ha mobilitato medici, infermieri e ausiliari per far fronte al delicato momento del passaggio dalla sede «storica a quella provvisoria. Era presente anche il direttore generale Maurizio Aricò quasi a sottolineare l’eccezionalità del fatto. E’ un momento in qualche modo storico - ha detto il direttore generale - dal momento in cui mi sono insediato nel 2014 ho avuto come priorità il Pronto soccorso del Maggiore già allora precario e insufficiente. Grazie alla collaborazione con l’ente locale che ha messo sul piato 300 mila euro di un vecchio debito e con il concorso dei fondi messi a disposizione dall’Azienda il Maggiore avrà un pronto soccorso all’avanguardia sotto tutti i punti di vista. Entro sei mesi in modo tassativo l’impresa dovrà infatti consegnare i lavori per non incorrere in pesanti penali». L’accesso ai nuovi locali è per il momento attraverso la stradina che costeggia il vecchio Pronto soccorso, che si affaccia su un ampio cortile dove ambulanze e mezzi avranno modo di parcheggiare. Non sarà invece possibile parcheggiare nel vecchio piazzale, dove la viabilità sarà regolata dalla polizia locale. Chi sgarra sarà multato.