Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:01 - Lettori online 1405
MODICA - 10/10/2016
Attualità - Convocato vertice in prefettura a Ragusa

Operatori ecologici di Modica senza stipendio da 4 mesi. Sarà sciopero

Si sta profilando una emergenza sociale per le famiglie dei lavoratori Foto Corrierediragusa.it

Rischia di sfociare in una vera e propria emergenza sociale la vicenda degli operatori ecologici di Modica di nuovo senza stipendi da 4 mesi. Le rispettive famiglie stentano ad arrivare a fine mese e qualche dipendente ha pure difficoltà a raggiungere il posto di lavoro quotidianamente non potendo addirittura sostenere le spese per l’auto, quale in primis il carburante. Si spera quindi nell’esito positivo della convocazione delle parti in prefettura a Ragusa per le prossime ore, dopo il rinvio della scorsa settimana, per trovare una soluzione volta a sbloccare l’erogazione di almeno un paio di mensilità per concedere respiro ai lavoratori.In mancanza di novità concrete, dovrebbe attuarsi una giornata di sciopero per giorno 17. Il nodo resta sempre quello dei mancati pagamenti nonostante il comune di Modica sostenga di aver liquidato alla ditta Puccia le somme dovute per il pagamento degli stipendi. Da parte sua, invece, l’azienda modicana ribadisce il contrario. In mezzo ci stanno i sindacati, che tentano di trovare la quadratura del cerchio di una situazione che resta complessa. L’unico dato certo è al momento che gli operatori ecologici stanno continuando a lavorare come sempre, seppure tra le mille difficoltà derivanti dal fatto di non ricevere il meritato e vitale stipendio a fine mese ormai da ben 120 giorni.