Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 514
MODICA - 04/10/2016
Attualità - Le solite "promesse da marinaio"

Il tanto atteso Minuetto è rimasto nel cassetto!

Neanche alla stazione di Modica sanno fornire spiegazioni Foto Corrierediragusa.it

E’ un "Minuetto" rimasto nel cassetto e che lascia a piedi passeggeri inferociti. L’annunciato collegamento da e per Palermo da Modica e Ragusa per il capoluogo non esiste più neanche sulle tabelle degli orari delle Ferrovie. A Modica, stazione di partenza del nuovo treno, dotato di aria condizionata e wifi, il minuetto non si è visto e non ne hanno notizia neppure i ferrovieri che operano in stazione. Anche per loro il mancato appuntamento con la corsa indicata in orario alle 5.46 resta un mistero. Si tratta dell’ennesimo «sgarbo» ai passeggeri che in queste settimane si sono recati nelle stazioni interessate per avere notizie e dettagli del servizio ma sono stati puntualmente delusi. Nessuna notizia ufficiale dal compartimento regionale delle Ferrovie se non una vaga notizia che i lavori sulla tratta che va da Canicattì a Gela non sono stati ancora completati. Eppure il Minuetto esiste perché l’orario parla chiaro e indica i tempi di percorrenza del Modica Palermo, via Caltanissetta Xirbi, in 4 ore e 18 minuti. «Non se sappiamo nulla—dice un ferroviere- sappiamo che il servizio è stato previsto ma conosciamo la data di attivazione della corsa». Per chi vuole e deve andare a Palermo in treno bisogna mettere in conto, ancora, sette ore e sperare che il Minuetto invece di una prova, come accaduto due settimane fa sula linea Modica-Ragusa- diventi una realtà quotidiana. Intanto prende sempre più corpo l´ipotesi che il servizio possa essere avviato non prima di novembre, salvo nuova comunicazione.