Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 819
MODICA - 09/08/2016
Attualità - Il progetto del parco Salipetra

Un parco scientifico contro le malattie gravi

Soddisfatto il presidente Daniele Tedeschi Foto Corrierediragusa.it

Prosegue a pieno ritmo l´attività del il progetto Sesp, Istituto di Ricerca Scientifica Etica a pochi chilometri da Donnalucata e confinante con la riserva naturale dell´Irminio, dopo la serata evento della Cava di Pietra a Modica incentrata sul parco scientifico Salipetra. L’Istituto di ricerca scientifica etica si propone si scoprire i perché dei disagi e delle patologie che ancora oggi colpiscono indelebilmente la quotidianità di ciascuno di noi. Il Centro Studi Sesp segue pazienti in tutta Italia (in gran parte adolescenti o bambini) che presentano alterazioni del dna non presenti spesso nei genitori e risposte neuroautoimmuni e autoimmuni. Viene anche studiata la connessione tra le modifiche ambientali (in particolare quelle derivanti dalla alimentazione) e alcune neurodegenerazioni (Alzheimer e Parkinson) e alcune patologie oncologiche. In programma la sperimentazione su bioreattori e microchip e genetica e molecolare per valutare le modifiche ai tessuti ed organi, indotte dalla moderna farmacopea. Un parco scientifico per la ricerca ma anche un Centro Studi osservatorio delle modifiche, spesso indotte dall’uomo, al nostro ambiente ed agli alimenti che da esso arrivano con nutrienti ormai ridotti o assenti in favore di gusto scadenze lunghe e di una economia che distrattamente non guarda più alla salute come uno degli obbiettivi fondanti della società del terzo millennio.

La solidarietà l’aiuto e la rete delle persone, delle aziende e dei mecenati è necessaria affinché il progetto Sesp sia creduto e credibile, è portato comunque avanti anche grazie all’accesso a finanziamenti europei quali Horizon 2020 o a progetti di sviluppo regionali. Fondazioni o Enti Istituzionali anche di oltre confine potranno, all’avvio del Parco scientifico, contribuire per la mobilità di ricercatori che potranno vivere e convivere in area portando nuove competenze e conoscenze e integrando nuove figure sociali.

Il valore di una struttura come il Sesp è accresciuto e potenziato dall’indotto di eventi e momenti formativi e associativi che ruotano intorno alla stessa: il Centro Studi per la Nutrizione e la Salute, il Museo Archimediano con le opere più significative, a grandezza naturale ed interattive, delle invenzioni di scienziati degli ultimi 3 millenni che hanno operato nella Sicilia sud-orientale e che hanno segnato e rivoluzionato la conoscenza dell’intero pianeta (specchi ustori, vite senza fine, catapulta, i principi di idrostatica e matematici), il Centro per il soccorso ed il recupero della fauna ferita (bene indisponibile dello Stato di cui abbiamo dimenticato la convivenza nel territorio che anche noi viviamo), il Centro per il recupero di animali sottratti a sperimentazioni invasive e spesso obsolete, un Osservatorio delle disabilità per potenziare le abilità di ciascuno e dell’altro attraverso percorsi di interazioni professionali multidisciplinari in una società sempre più specializzata, ma sempre meno attenta ad una visione sociale e clinica multiorgano.

Irse Sesp collabora già con le scuole. Da alcuni mesi é stato iniziato un percorso di riqualificazione di un´area verde Interna all´Itc e Nautico di Pozzallo. Con il metodo del cooperative learning i volontari di CeBioFf e i ragazzi e i docenti dell"Istituto hanno lavorato insieme bonificando l´area verde della scuola, piantando oltre 50 tra carrubi mandorli ulivi e cespugli e ridisegnandola l´hanno trasformata in un parco con area corsa e pallavolo. Salipetra peraltro é stata e sarà visitata da scuole. Alunni di diverse età si sono cimentati durante il 2016 in passeggiate per scoprire nuovi percorsi e per assaggiare i manicaretti della cuoca di Salipetra. Soddisfatto dunque il fisiologo e presidente Daniele Tedeschi (foto)..

Per chi voglia sostenere il SESP con una donazione:
IBAN Cebioff: IT12R0503617004CC0041072146