Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1215
MODICA - 28/07/2016
Attualità - Numerose le perdite segnalate di cui una al quartiere d’Oriente

Disservizi idrici a Modica e acqua sprecata in strada

L’intervento degli operai della Spm non è servito a nulla Foto Corrierediragusa.it

Mentre alcune zone della città sono interessate da disservizi idrici proprio in concomitanza con il caldo afoso di queste ore, come nel caso di via Risorgimento, interi quartieri devono fare invece i conti con le perdite d’acqua, come accade in via XXIV Maggio (foto), al quartiere d’Oriente. Qui, nonostante le reiterate segnalazioni di un solerte residente ai competenti uffici comunali, l’acqua continua a sgorgare dalla strada. Sabato scorso, dopo l’ennesima segnalazione, era arrivata una squadra di operai della Spm, che, dopo aver armeggiato per qualche minuto, pare fossero riusciti a tappare la falla, riapertasi però a distanza di neanche 12 ore dall’intervento, molto più simile ad un improvvisato palliativo. Quella del quartiere d’Oriente non è la sola perdita d’acqua segnalata a Modica. Tutto questo a fronte del canone idrico pagato profumatamente dai modicani, spesso con i rubinetti a secco mentre le strade si allagano a causa delle perdite della conduttura idrica «colabrodo». Il recente caso del popoloso quartiere San Paolo, rimasto senza acqua per oltre un mese, è un caso emblematico.