Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1102
MODICA - 21/07/2016
Attualità - Evento organizzato dall’Accademia giuridica modicana

Consegnate le "Toghe rosa" ad avvocatesse

Nella splendida cornice della Cava di pietra Franco una splendida serata Foto Corrierediragusa.it

Nella splendida cornice di «Cava di Pietro Franco», che si affaccia sul paesaggio che circonda il Duomo di San Giorgio, si è svolta la serata organizzata dall’Accademia Giuridica Modicana con la cerimonia di consegna delle «Toghe rosa» alle avvocatesse iscritte nell’Albo degli Avvocati da almeno 25 anni. Dopo il saluto dell’avvocato Salvatore Campanella, Presidente dell’Accademia, che ha ricordato, oltre agli eventi formativi organizzati, anche i lusinghieri risultati dei giovani avvocati partecipanti alla scuola di preparazione per l’esame di avvocato, il legale Giovanni Favaccio ha recitato alcuni brani tratti da una commedia. E’ intervenuta poi l’avvocato Roberta Galfo, che ha parlato del ruolo della donna nell’avvocatura, evidenziando le difficoltà avute all’inizio della professione, pur essendo figlia di avvocato, in un periodo caratterizzato da una generale diffidenza nel farsi assistere e difendere da una donna. La dottoressa Giovanna Scibilia, Presidente del Tribunale di Caltagirone, ha invece parlato del ruolo della donna in magistratura, ripercorrendo la sua carriera, iniziata nella Pretura di Noto, per proseguire a Modica, Scicli , Siracusa e Caltagirone, soffermandosi su alcuni simpatici episodi. Sono state quindi consegnate le targhe d’argento, insieme ad un omaggio floreale, all’avvocato Zerafa Pace, prima iscritta all’albo degli avvocati del Foro di Modica, all’avvocato Maria Grazia Biscari, all’avocato Donata Vindigni, all’avvocato Carmela Scapellato e all’avvocato Adele Mandara.

Infine l’avvocato Campanella ha portato il saluto dell’Accademia Giuridica e degli avvocati alla dottoressa Bellingeri, che ha ottenuto il trasferimento a Verona, e ne ha tratteggiato la preparazione, il garbo, la disponibilità ed il rimpianto che lascia nella classe forense. La conviviale è stata piacevolmente accompagnata dal gruppo musicale "Lobsterproject".

Nella foto un momento della cerimonia di consegna delle "Toghe rosa"