Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 782
MODICA - 07/09/2008
Attualità - Modica - Anche il Vescovo nella chiesa di Santa Maria di Betlem

Modica: la cerimonia di suor Valeria

La giovane di 26 anni è entrata a far parte delle suore missionarie di S. Teresa del Gesù Bambino Foto Corrierediragusa.it

Una giovane di 26 anni è entrata a far parte delle suore missionarie di S. Teresa del Gesù Bambino. Suor Maria Valeria La Ciacera è stata accolta nella comunità religiosa a conclusione di una cerimonia tenutasi nella chiesa di S. Maria dove sono convenuti la famiglia, i parenti, una ventina di parroci della città, i rappresentanti delle comunità parrocchiali ed ecclesiali della città e della diocesi.

Poco più di due ore di celebrazione eucaristica che è stata preceduta dall’incontro che il vescovo di Noto, Mons. Mariano Crociata, prima della celebrazione ha avuto personalmente con la novella suora. La cerimonia della professione religiosa di suor Maria Valeria La Ciacera è stata misurata e toccante allo stesso tempo; i fedeli si sono stretti alla giovane suora a testimonianza dell’affetto e della partecipazione di tutta la città, rappresentata tra l’altro dal sindaco Antonello Buscema, per una occasione che torna a Modica dopo diciotto anni vista che l’ultima professione religiosa risaliva al 1990.

La giovane suora è stata accompagnata in processione da una trentina di suore carmelitane missionarie con il loro abito bianco, dietro loro i rappresentanti della Unitalsi tra i cui ranghi Valeria La Ciacera aveva svolto fino a qualche anno fa il suo servizio di volontariato a favore dei malati e dei poveri. Il corteo è stato accolto all’altare dal vescovo Mons. Mariano Crociata e dal clero.

Suor Maria Valeria La Ciacera si è accomodata al centro della navata da dove ha seguito tutta la cerimonia e dove ha pronunciato la sua professione di fede rispondendo alle domande che le sono state poste dal vescovo; accanto a lei la madre superiora provinciale, Suor Maria Angela Elefante, maestra delle novizie. Valeria La Ciacera non ha tradito alcuna emozione nel corso della cerimonia e neppure nel momento culminante ha avuto incertezze.

Il suo sorriso e la sua gioia sono apparsi a tutti trasparenti ed il vescovo lo ha fatto rilevare nella sua omelia. « Questa giornata , ha detto Mons. Crociata, è emozione di gioia e gioia della chiesa. L’amore di Dio diventa protagonista di questa celebrazione perché l’amore di Dio ha scelto la nostra Valeria. Qui celebriamo le nozze di Valeria con la chiesa e con il nostro Signore.» Mons. Crociata ha anche rimarcato come l’ordinazione di una suora è festa per tutta la comunità ecclesiale, è esempio di vita e di dedizione.

Gli interventi della madre superiora, del padre della suora, Giovanni, e della stessa Valeria che ha ringraziato Dio per l’illuminazione che le ha dato, hanno chiuso una celebrazione che ha toccato molto gli animi dei tanti presenti in chiesa. Il silenzio con cui i momenti più salienti sono stati seguiti e l’ordine tra le navate, nonostante il gran caldo del pomeriggio, sono alla fine esplosi in un lungo applauso che hanno accompagnato suor Maria Valeria La Ciacera verso la sua nuova vita.