Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 967
MODICA - 02/09/2008
Attualità - Modica - La conferma arriva dal sindaco Antonello Buscema

"Multiservizi" e "Rete servizi" verso la fusione entro il 2009

Dopo gli interventi dei consiglieri Cavallino e Migliore
sulle somme destinate alle due società pubbliche
Foto Corrierediragusa.it

«Nessuna spesa per i consigli d’amministrazione della «Multiservizi» e della «Rete servizi» è stata prevista nel bilancio di previsione 2008 la scorsa settimana approvato dal consiglio comunale». Questa la risposta che il sindaco Antonello Buscema (nella foto) fornisce al consigliere comunale d’opposizione Tato Cavallino che, nel corso di un suo intervento, aveva paventato questa eventualità, accusando di converso l’amministrazione di sperperare somme che potrebbero essere altrimenti destinate al pagamento degli stipendi.

«Tutto questo è privo di fondamento ? precisa il primo cittadino ? visto che le uniche spese dell’ente per le due società si riferiscono ai servizi resi dalle stesse. Le spese derivanti dai due Cda sono di totale competenza dei due organismi». Ma è altresì da evidenziare che il socio unico di maggioranza delle due società e pur sempre il comune.

«Ad ogni modo ? aggiunge Buscema ? entro la fine della prossima settimana nomineremo i due nuovi presidenti che, in effetti, fungeranno più da commissari. I rispettivi Cda non saranno difatti nominati, perché le due nuove figure, di nostra assoluta fiducia, avranno un compito limitato nel tempo, volto ad accertare la reale situazione contabile delle sue società pubbliche, al fine di procedere poi alla loro fusione, si spera nei primi mesi del nuovo anno. Se i Cda non si dimetteranno di loro volontà ? conclude Buscema ? procederemo noi in questo senso, per velocizzare i tempi».

Per la «Multiservizi» è scontato il nome del già sindaco Carmelo Ruta come nuovo presidente ? commissario, mentre alla «Rete servizi» dovrebbe approdare Silvio Iabichella.

Sulle due società interviene anche il consigliere comunale del Pdl Giovanni Migliore che, in sede di approvazione del bilancio preventivo 2008 in consiglio, aveva proposto un emendamento che, nonostante il parere tecnico favorevole sia del dirigente che del collegio dei revisori, è stato respinto dal centro sinistra.

«L’approvazione del mio emendamento ? sostiene Migliore ? avrebbe consentito di liberare 495 mila euro dal capitolo della «Multiservizi», somme fino ad oggi non impegnate, per essere trasferite nei capitoli del personale. Un’ingente somma da utilizzare per il pagamento del rinnovo del contratto dei dipendenti comunali che il centro sinistra ha bocciato perché le somme prelevate dai capitoli della «Multiservizi» intaccherebbero i contratti.

Ma se l’amministrazione ha rivisto tutti i contratti della società pubblica, inserendo tali somme nel bilancio di previsione, perché ? si domanda Migliore ? farsi questi inutili scrupoli che si traducono nell’impossibilità di liquidare, per l’anno in corso, queste somme ai dipendenti»?