Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 595
MODICA - 02/03/2016
Attualità - Tutte le date da rispettare

Scadenzario pagamento Tari 2016

Deliberato l’aumento dell’aliquota del richiamato tributo provinciale nella misura massima prevista del 5% Foto Corrierediragusa.it

La giunta municipale ha approvato la delibera relativa alle disposizioni sui pagamenti relativi alla Tari (tassa sui rifiuti) 2016 modificando la deliberazione n. 15 del 19 gennaio 2016. Più in particolare si è stabilito che il versamento in acconto della Tari è effettuato, per l´anno 2016, in numero di 2 rate, con le seguenti scadenze e nei termini di seguito specificati:

prima rata di acconto, scadenza 15 aprile 2016, per un importo pari al 35% (trentacinque per cento) di quanto dovuto applicando alle superfici occupate le tariffe vigenti al 31 dicembre 2015 ai fini Tari, oltre il tributo provinciale (Tefa);

seconda rata di acconto, scadenza 15 settembre 2016, per un importo pari al 35% (trentacinque per cento) di quanto dovuto applicando alle superfici occupate le tariffe vigenti al 31 dicembre 2015 ai fini Tari, oltre il tributo provinciale (Tefa);

sarà consentito il pagamento entro il 16 giugno 2016 in unica soluzione della somma delle tre rate di acconto.

Alla rata di saldo con scadenza il 15 novembre 2016 saranno applicate le tariffe 2016 e sarà richiesto il pagamento di quanto dovuto dedotte le somme conteggiate nelle rate di acconto (conguaglio documentale).
La Giunta ha preso altresì atto che con delibera del commissario straordinario, adottata con i poteri della Giunta provinciale, n. 93 del 7 settembre 2015, è stato deliberato l´aumento dell´aliquota del richiamato tributo provinciale nella misura massima prevista del 5%, giusta comunicazione del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, già Provincia Regionale di Ragusa.

Che altro aggiungere? Si preannuncia un´altra "pioggia" di tasse per i contribuenti e l´auspicio è che i calcoli siano esatti, senza errori di sorta ai quali i modicani sono purtroppo abituati.