Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 865
MODICA - 01/02/2016
Attualità - Ancora polemiche sulla scelta di vendere la barretta con lo sconto

Consorzio tutela cioccolato Modica sotto accusa

Tutti discorsi privi di sostanza se non si punta all’ottenimento dell’Igp, traguardo ancora lontano Foto Corrierediragusa.it

E´ divisione a Modica sull´opportunità di vendere a prezzo ridotto il cioccolato modicano. Per dodici produttori la recente commercializzazione con un ribasso del 30% sui banconi della catena di discount Lidl e non solo costituirebbe un grave danno all´immagine del prodotto, opponendosi di netto perchè, nella loro personale visione, la "Guerra dei prezzi - si legge in un documento congiunto - potrebbe innescare una pericolosa corsa al ribasso, spingendo alcuni produttori a utilizzare ingredienti meno costosi, abbassare la qualità del prodotto o adottare metodi di lavorazione industriale, in barba alle caratteristiche originali della barretta che si intende tutelare". Oltre al dato contingente innescato dalla promozione della Lidl i dodici produttori hanno anche lanciato un´offensiva alla attuale gestione del Consorzio di tutela del cioccolato di Modica Ctcm, che, secondo loro, sarebbe responsabile di aver minimizzato la gravità della circostanza. La gestione del Consorzio è definita "disastrosa" e sono elencati una serie di iniziative discutibili come, per esempio, la vendita di un "kit fai da te" per preparazione del cioccolato di Modica in casa, ma soprattutto il ritardo sul riconoscimento Igp. Al di là delle diversità di vedute, delle contrapposizioni, e forse anche dei risentimenti, il punto nodale per uscire da una situazione in cui ognuno si muove in modo autonomo è il riconoscimento Igp che ad oggi appare quanto mai lontano. E´ tutto da dimostrare, con buona pace dei produttori, che un abbassamento del prezzo possa realmente nuocere alla promozione ed all´affermazione della barretta, fermo restando la qualità del prodotto e la sua certificazione, come peraltro garantito anche per la famosa barretta venduta da Lidl. Il consumatore che aspira ad una confezione di qualità sofisticata, di nicchia, si rivolgerà in gastronomia o in una dolceria più o meno rinomata. Coprire tutte le fasce del mercato è invece una strategia commerciale e non si traduce nello svendere il prodotto. Come sempre comanda il mercato, al consumatore sia lasciata la scelta di preferire tra un prodotto semplice e a basso costo e una confezione elegante e raffinata, con la qualità del cioccolato comunque inalterata e garantita. Invece delle polemiche sul costo, ci si concentri dunque piuttosto sull´ottenimento dell´Igp e su una rifondazione del Consorzio di tutela dal momento che i risultati, finora, sono stati decisamente al di sotto delle aspettative e del potenziale del cioccolato modicano a livello nazionale ed internazionale.