Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1013
MODICA - 31/01/2016
Attualità - Un riconoscimento presentato a conclusione della sua interperazione nel "Canto del Cigno" al Teatro Garibaldi

Marcello Perracchio, è festa per i 70 anni di carriera

Ha legato il suo personaggio a quello del dottor Pasquano, l’irascibile medico nel Commissario Montalbano Foto Corrierediragusa.it

Un riconoscimento alla carriera. Marcello Perracchio è uscito tra gli applausi calorosi e con una certa commozione dal palcoscenico del teatro Garibaldi dopo la sua convincente interpretazione in "Il Canto del Cigno". Perracchio è ritornato da protagonista dopo 70 anni su quello stesso palcoscenico che lo vide iniziare una carriera che è stata poi ricca di successi.

I suoi esordi sono legati agli anni 60´ con recital e show scolastici che conduceva insieme a Ciccio Belgiorno, prematuramente scomparso, cui lo stesso attore ha voluto dedicare il riconoscimento presentato dal direttore artistico Carlo Cartier e dal presidente della Fondazione Garibaldi, Tonino Cannata (rispettivamente a sin. e a dx nella foto). Marcello Perracchio ha legato ultimamente la sua figura a quella dell´irascibile dottor Pasquano nella fortunata fiction del Commissario Montalbano, che lo ha imposto all´attenzione del grande pubblico dopo una carriera passata nei teatri italiani grazie anche alle stagioni del Teatro Stabile di Catania dove si è distinto per la grane professionalità e sapienza interpretativa.