Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 972
MODICA - 14/08/2008
Attualità - Modica - Ci sarà la disponibilità di almeno quindici locali

Palazzo degli studi, intervento a metà. I soldi non bastano

I lavori interesseranno solo la parte che dà su corso Garibaldi Foto Corrierediragusa.it

Intervento a metà per il palazzo degli studi di corso Umberto I, storica sede del liceo classico "Campailla" (nella foto). Il finanziamento non basta e l’amministrazione ha dato il via libera perché si cominci intanto solo con una porzione dell’imponente immobile settecentesco.

L’assessore alla pubblica istruzione Antonio Calabrese ha infatti dato il benestare del comune, proprietario dell’immobile, perché l’ufficio della protezione civile di Ragusa intervenga solo sulla porzione dell’edificio che costeggia il corso Garibaldi. Si tratta dell’ala che ospitava fino a qualche anno fa la scuola media Scrofani e che è stata chiusa per motivi di staticità delle fondamenta.

La protezione civile aveva bisogno dell’assenso del proprietario dell’immobile per dare il via al progetto esecutivo che sarà finanziato grazie ai tre milioni di euro che è nella sua disponibilità. La somma si è rivelata nel corso degli anni sempre più esigua per potere portare a compimento un intervento globale di ristrutturazione funzionale dell’edificio che attualmente ospita nei locali dell’ammezzato e del primo piano il liceo classico « Tommaso Campailla».

E’ stata la scorsa amministrazione a spingere perché la protezione civile utilizzasse comunque il finanziamento senza ulteriori indugi investendo in una parte dell’edificio. Ci sono voluti alcuni mesi , a causa delle dimissioni di Piero Torchi, del commissariamento e dell’insediamento della nuova amministrazione perché la pratica palazzo degli studi venisse ripresa in mano e l’assessore desse il via libera al progetto della protezione civile.

Toccherà al direttore dell’ufficio, Chiarina Corallo, acquisire ora il parere e accelerare i tempi per il progetto funzionale di questa parte del palazzo degli studi. Il progettista, Giuseppe Garofalo, da parte sua, ha comunicato di essere in grado di consegnare l’elaborato tecnico in tempi brevissimi. La ristrutturazione dei locali della ex Scrofani consentirà di avere una disponibilità di almeno quindici locali che potrebbero alleviare i disagi che il liceo Campailla ma anche la scuola media Ciaceri hanno a causa dell’insufficienza dei locali attualmente a loro disposizione.